Portogallo-Italia, azzurri inediti: 120 presenze totali per i titolari

Commenti()
Getty
L'11 titolare scelto da Mancini per la sfida contro il Portogallo conta 120 presenze in azzurro. Dall'altra parte il solo Pepe ne ha 100.

Alla disperata ricerca della quadratura dopo un decennio di delusioni e difficoltà. Italia all'insegna della D minuscola e maiuscola negli ultimi grandi tornei continentali e come ben sanno i tifosi azzurri, anche nella qualificazione, mancata, agli stessi. Dopo il pari contro la Polonia nella Nations League, sfida al Portogallo. Con una formazione rivoluzionata.

Con DAZN avrai oltre 100 match di Serie A in esclusiva e tutta la Serie B IN STREAMING, LIVE E ON DEMAND

Sì perchè rispetto alla gara interna contro la Polonia, Mancini ha cambiato quasi tutti gli interpreti. Fuori Insigne, Bernadeschi e Balotelli in attacco dopo il tanto fumo e poco arrosto dell'1-1 firmato Jorginho (grazie a Chiesa) di qualche giorno fa. In panchina anche Gagliardini e Pellegrini a centrocampo. E infine Biraghi, Bonucci, Chiellini e Zappacosta.

Sarebbe stato più facile dire i soli confermati, ovvero Donnarumma e Jorginho. Nonostante non si tratti di una gara amichevole, Mancini vara l'Italia sperimentale, con nove-undicesimi nuovi. Una è una novità assoluta, come lo era stata quella di Biraghi contro la Polonia: un giocatore della SPAL in azzurro, Lazzari.

Se Lazzari è il giocatore con meno presenze nell'11 schierato da Mancini contro il Portogallo, i compagni non sono certo abituati a giocare in Nazionale da una vita. Il primatista di gettoni azzurri è Ciro Immobile, 32 volte in campo prima della sfida in terra lusitana. Per questo motivo al giocatore della Lazio è stata affidata la fascia di capitano.

L'articolo prosegue qui sotto

Sotto le dieci presenze quasi tutti, da Donnarumma a Romagnoli, passando per Caldara, Cristante, Chiesa e Jorginho, alla decima proprio contro il Portogallo. In totale sono 120 gettoni azzurri quelli dell'11 di Portogallo-Italia, senza un vero leader, senza un giocatore che lotti per le posizioni all-time.

Tutto il contrario rispetto ad un Portogallo che ha nel capitano non convocato Cristiano Ronaldo il primatista di presenze all-time con ben 154 apparizioni con la maglia dei Campioni d'Europa. Anche senza di lui però, relativamente ai titolari, c'è un Pepe con la cifra tonda di 100.

Numeri che non fanno un risultato, nè il presente, nè il futuro della Nazionale azzurra. Ma che sicuramente descrivono i dubbi di Mancini, non ancora deciso sull'idea con cui far ripartire la Nazionale. Giovani ed esperti insieme? Solo giovani? Solo esperti? Esperimento #2.

Chiudi