Cristiano Ronaldo lascia infuriato il Wanda Metropolitano: “Io cinque Champions, l’Atletico zero”

Commenti()
Getty
Cristiano Ronaldo nervoso con alcuni giornalisti all'uscita dallo stadio dopo Atletico Madrid-Juventus: "Cinque Champions a zero".

La Juventus più brutta della stagione, proprio nella notte più importante: netta affermazione dell'Atletico Madrid che avrebbe potuto vincere con uno scarto ancora maggiore, rendendo la gara di ritorno del 12 marzo una pura formalità.

Con DAZN segui la Serie A IN STREAMING, LIVE E ON DEMAND

Bianconeri che non sono quasi mai riusciti ad impensierire la retroguardia dei 'Colchoneros', risultata decisiva ai fini del risultato: le due reti sono arrivate proprio dai due difensori centrali Gimenez e Godin, entrambi uruguaiani. Un successo all'insegna della 'Garra Charrua' insomma.

Nemmeno la presenza di Cristiano Ronaldo ha permesso di evitare tale passivo: e pensare che l'Atletico Madrid era una delle vittime preferite dal portoghese, temutissimo alla vigilia per lo status di spauracchio dopo aver avuto un ruolo determinante con la maglia del Real Madrid nelle due finali perse dai biancorossi.

Prova da dimenticare per lui: nonostante un inizio positivo con tanto di punizione ad impegnare severamente Oblak, non è poi riuscito a trascinare la Juventus verso un goal che avrebbe reso la marcia di avvicinamento al match di Torino molto più serena.

Tanto nervosismo trascinato anche in seguito al fischio finale quando, in mixed zone, ha risposto a qualche provocazione proveniente da alcuni cronisti presenti, probabilmente simpatizzanti dell'Atletico Madrid. Gesto del 'cinque' per indicare il numero di coppe dalle grandi orecchie conquistate in carriera, al contrario dei 'Rojiblancos' che non sono mai riusciti a realizzare il sogno di diventare campioni d'Europa.

"Ho vinto cinque Champions, l'Atletico zero. Io cinque, l'Atletico zero".

Ora il campionato, dove Ronaldo potrà riprendere la marcia interrotta dei suoi goal. Proprio quelli che serviranno per tentare la rimonta tra quindici giorni.

Chiudi