Alisson decisivo in Roma-Atletico, Di Francesco lo benedisce: "Le grandi squadre hanno grandi portieri"

Commenti()
Getty Images
Roma deludente contro l'Atletico Madrid, Di Francesco si difende: "Fischi? Non li ho sentiti, meno male che erano isolati. Cresceremo durante l'anno".

Non riesce ad ingranare la Roma di Eusebio Di Francesco, che dopo il deludente avvio di campionato non va oltre lo 0-0 contro l'Atletico Madrid. Certo, un buon pareggio contro una delle squadre più esperte d'Europa, ma comunque una gara non esaltante considerando la pericolosità, mancata, degli attaccanti giallorossi.

Roma salvata da uno straordinario Alisson, che ha evitato il goal dell'Atletico in diverse occasioni. Un solo tiro nello specchio invece in avanti, con tante, troppe, conclusioni fuori dallo specchio sopratutto nella prima frazione. Due goal nelle prime tre uscite stagionali per i capitolini, che recupereanno la rinviata gara contro la Sampdoria solamente a dicembre.

"Abbiamo affrontato una squadra importante, nella ripresa abbiamo avuto meno qualità ed ho dovuto cambiare" le parole di Di Francesco dopo lo 0-0 dell'Olimpico. "Abbiamo qualità, ma non dobbiamo sbagliare certe giocate. Alisson? Ce lo teniamo stretto, per fortuna le grandi squadre hanno grandi portieri".

L'articolo prosegue qui sotto

Qualche fischio dall'Olimpico, il pubblico della Roma vuole tutto e subito: "Io non li ho sentiti, meno male che erano isolati. Non è detto che sia negativo non essere al 100% ora, la crescita deve avvenire durante l’anno. Poi può essere una giustificazione agli errori questa condizione".

"Ho visto miglioramenti nella Roma per 60 minuti, poi abbiamo sofferto molto. Questo accade quando si cerca di dare una mentalità alla propria squadra. Buttando via palla però rischiamo un po’ troppo, abbiamo dato fiducia all'Atletico Madrid e non possiamo permettercelo. Non possiamo sbagliare così".

Prossimo appuntamento, sabato sera: la Roma ospita all'Olimpico un Verona a dir poco desideroso di riscattarsi dopo le cinque reti subite in casa contro la Fiorentina. Una prova comunque durissima per i gialloblù, sulla carta il giusto match per dare un po' fiducia ai ragazzi di Di Francesco. Parola al campo.

Chiudi