Squinzi tira le orecchie al Sassuolo: "Non abbiamo raggiunto i nostri obiettivi"

Commenti()
-
Il presidente del Sassuolo, Giorgio Squinzi, non sembra essere molto soddisfatto della stagione dei neroverdi: "Non abbiamo raggiunto gli obiettivi, in campionato ci riprenderemo".

La recente eliminazione dal girone di Europa League non ha fatto di certo piacere a Giorgio Squinzi: il numero uno del Sassuolo si aspettava forse qualcosa di più, soprattutto dopo l'inizio scintillante che aveva visto i neroverdi battere per 3-0 gli spagnoli dell'Athletic Bilbao al 'Mapei Stadium'.

Sassuolo, Biondini out per 4-6 mesi

Intervistato ai microfoni di 'Radio Crc', l'imprenditore lombardo ha voluto tirare le orecchie ai suoi giocatori: "E' ovvio che i risultati ottenuti non sono quelli che ci saremmo aspettati. Peccato per l'eliminazione, sono state decisive le due reti subìte nel finale di gara contro il Rapid Vienna in casa. In campionato la situazione è diversa, è ancora lungo e sono certo che ci riprenderemo".

La squadra di Di Francesco è stata tartassata dai tanti infortuni: "Abbiamo perso alcuni dei nostri migliori giocatori, questo ha influito tanto. Credo che la stagione per Biondini sia praticamente finita, difficilmente lo rivedremo in campo prima di maggio".

Anche il Napoli ha perso Milik per infortunio: "Senza di lui si fa dura, era il centravanti di punta della squadra di Sarri. Concordo con De Laurentiis quando afferma che l'Europa League è una competizione capace di portare via ad una squadra molte energie; é vero però anche che non si può pensare soltanto alla Champions".

Chiusura sulla VAR: "Sono d'accordo ad utilizzare questa nuova tecnologia che secondo me può aiutare l'arbitro a non commettere errori che sarebbero vistosi".

 

Chiudi