Si è perso Dzeko: quattro gare senza goal, tre sconfitte per la Roma

Commenti()
Getty Images
Dzeko non segna dal goal al Torino del 19 febbraio: da lì la Roma ha vinto solo contro l'Inter, perdendo tutto il resto delle gare ufficiali.

Quaranta partite ufficiali. Ventinove goal. Numeri impressionanti per Edin Dzeko , trascinatore assoluto della Roma in questa stagione, dopo la difficile prima annata in giallorosso. Da qualche settimana, però, il bosniaco è tornato quello del 2015/2016: indolente, goffo, mai vicino alla rete.

Extra Time - Joana, il segreto di Dani Alves

Sergej Milinkovic-Savic Edin Dzeko Lazio Roma Coppa Italia

E così la Roma è incappata in un tunnel tremendo, nelle gare più importanti della stagione: c'è stata sì la vittoria contro l'Inter, ma per il resto la banda Spalletti ha dato vita a prestazioni da dimenticare e ko in ogni competizione giocata. Brutto colpo contro la Lazio , il Napoli , il Lione : sconfitta anche contro il Villarreal, ma ininfluente dopo il super match dell'andata.

Super match al quale aveva partecipato in maniera roboante Edin Dzeko, segnando una tripletta: è lui, insieme a Nainggolan, l'uomo più stagionale, ma senza le sue reti la Roma non riesce proprio a spiccare il volo. Spento l'ex Manchester City, affaticato, i giallorossi rischiano di dire addio a tutto.

Sì perchè ora alla Roma serve rinascere immediatamente, in un marzo che sarà decisivo per la stagione, per non essere l'ennesima colma di rimpianti: 2-0 subito in Coppa Italia, 4-2 in Europa League, mentre in campionato Inter, Napoli, Atalanta, Lazio e Milan spingono più vicine.

L'articolo prosegue qui sotto

Dzeko non è andato a segno contro l'Inter, nell'ultima gara in cui la Roma ha fatto punti, ma ha comunque fornito i due assist per Nainggolan : sintomo che i giallorossi non possono fare a meno del bosniaco nel tabellino, autore in stagione di ben nove assist per i compagni di squadra.

Contro il Lione non è stato il festival dell'orrore dzekiano della scorsa stagione, ma si è comunque rivisto l'Edin impacciato e per nulla sicuro di sè, escludendo qualche buona giornata, seppur in costruzione di gioco, nei primi minuti: sotto porta però si è vista la stanchezza e l'imprecisione.

E' finita la luce? No, semplicemente la fatica delle 40 gare stagionali comincia a farsi sentire. Purtroppo per la Roma, nel momento essenziale della stagione, quello che potrebbe portare a tutto e niente.

Chiudi