Notizie Risultati Live
Serie A

Pescara, incendiate due auto di patron Sebastiani: "Non mi lascio intimidire"

13:20 CET 07/02/17
Daniele Sebastiani Pescara chairman
Atto increscioso nella notte a Pescara. Ignoti hanno dato fuoco a due auto di Daniele Sebastiani, presidente del Delfino: "Non mi lascio intimidire".

Sono ore di grande tensione quelle che si stanno vivendo in casa Pescara. I risultati ottenuti sin qui dalla compagine abruzzese, hanno messo sul piede di guerra alcuni ‘pseudo-tifosi’ che, evidentemente, nelle scorse ore hanno deciso di passare dalla contestazione a fatti ben più gravi che con lo sport non hanno nulla a che fare.

Extra Time - Giorgia Duro, lady Belotti

Nella notte il presidente del club, Daniele Sebastiani, è stato vittima di un gravissimo attacco personale. Alle 3,30, alcuni ignoti si sono introdotti nel cortile della sua abitazione ed hanno dato fuoco alle due auto parcheggiate, un Suv ed una Smart.

"Mi dispiace per la mia famiglia e per i pescaresi che sono brava gente" ha evidenziato Sebastiani per commentare il grave episodio. A fine stagione possibile addio, se dovesse fare il bene del Pescara: "Non mi lascio intimidire, ma sono disponibile in caso di offerte serie".

"Nel calcio, quando i risultati non arrivano le colpe sono sempre di chi gestisce" le parole di Setbastiani a 'Radio 24'. "Giustamente ce le prendiamo noi: la critica però è una cosa, arrivare a questi gesti un'altra. In questi nove anni a Pescata abbiamo fatto un gran lavoro, che non si farà più nei prossimi cento. La nostra tifoseria è sempre stata corretta, quando non ci sono risultati c'e' l'amarezza ma deve restare circostritta".

A dare l’allarme, quando le fiamme erano ormai divampate, sono stati degli operai che a quell’ora ritiravano i rifiuti, una segnalazione però è arrivata anche da un vicino di casa dello stesso Sebastiani che ha prontamente avvisato il 113.

I Vigili del Fuoco sono immediatamente intervenuti. L’incendio è stato domato verso le 4,30 e il cortile è stato messo in sicurezza. Ad occupare ora delle indagini sono gli uomini della Digos e della Squadra volante. Sebastiani, nei giorni scorsi aveva denunciato di aver subito pesanti attacchi personali da alcuni tifosi ed aveva aperto all’ipotesi di lasciare il Pescara al termine della stagione.

La Lega Serie A, attraverso un comunicato apparso sul proprio sito ufficiale, ha voluto esprimere la sua solidarietà al presidente biancazzurro dopo gli incresciosi fatti delle ultime ore: “La Lega Serie A esprime la massima vicinanza e solidarietà al Presidente del Pescara Daniele Sebastiani per l'inqualificabile atto di vandalismo che ha subito questa notte, augurandosi che i responsabili siano al più presto individuati.

Non si possono in alcun modo tollerare tali violenze e atti intimidatori, tantomeno nei confronti di un Presidente che ha sempre gestito il suo club di calcio con immensa passione e grandi sforzi. La Lega Serie A, ribadendo la propria solidarietà a tutto il club del Pescara, auspica di non dover più sottolineare e condannare episodi simili che rovinano l'immagine del nostro sport”.