Nuovo ritorno di Tevez al Boca Juniors? Angelici: "Sono ottimista"

Commenti()
Carlos Tevez Shanghai Shenhua
Getty Images
Tevez potrebbe presto lasciare la Cina per far ritorno in Argentina. Il presidente del Boca Juniors svela: “Spero che accada prima di gennaio”.

Tutto si può dire, tranne che le prestazioni di Carlos Tevez nella Chinese Super League, siano state all’altezza delle aspettative. Approdato allo Shanghai Shenhua ad inizio 2017, il campione argentino solo in rarissime occasioni è riuscito a far vedere di cosa è realmente capace.

Il suo score parla di appena quattro reti realizzate in sedici partite, troppo poco per un giocatore che in Cina percepisce uno stipendio faraonico da 40 milioni di euro l’anno, cosa questa che fa di lui uno dei campioni meglio pagati di ogni tempo.

Come se non bastasse, oltre ad aver deluso sul campo, l’Apache è stato aspramente criticato dai dirigenti e dai tifosi della sua squadra, perché considerato da tempo lontano dalla migliore condizione. Per tale motivo, già da qualche mese si parla di un suo possibile addio alla Cina e di un ritorno a quella che è da sempre la sua squadra del cuore: il Boca Juniors.

L'articolo prosegue qui sotto

Voci, quelle che nelle ultime settimane hanno preso sempre più vigore, che sono state confermate anche dal presidente del club argentino, Daniel Angelici che, parlando a Sportia, ha così parlato di un possibile ritorno di Tevez: “Sono ottimista, dobbiamo tuttavia essere cauti. Il suo rappresentante in questo momento sta negoziando per il suo addio allo Shenhua e noi, come prima cosa, vogliamo vedere come finirà il rapporto tra lui ed il suo club, o se magari continuerà a giocare lì”.

Tevez rappresenterebbe un grande colpo per il Boca: “Speriamo che la situazione si risolva prima di gennaio. Se veramente interromperà il rapporto con il suo club, io voglio che lui firmi un biennale con noi”.

Tevez, 33 anni, è cresciuto calcisticamente nel Boca, club che ha lasciato una prima volta nel 2004, per poi farvi ritorno dopo le sue esperienze con Corinthians, West Ham, Manchester United, Manchester City e Juventus. A fine 2016 un nuovo addio ammaliato dai milioni offerti dal calcio cinese.

Chiudi