Notizie Partite
Serie A

Ingenuità di Nico Gonzalez: proteste e applausi all'arbitro, espulso

22:37 CEST 21/09/21
Nico Gonzalez Fiorentina Inter Serie A
Clamorosa ingenuità del giocatore viola, che dopo l'ammonizione per proteste applaude rivolgendosi all'arbitro beccandosi il rosso.

Clamorosa ingenuità nel finale di Fiorentina-Inter: dopo una buona prova complessiva, nonostante lo svantaggio caratterizzato dalla rimonta dei nerazzurri culminata con la rete di Edin Dzeko, Nico Gonzalez l a combina grossa, lasciando anzitempo il terreno di gioco.

Nello specifico, al 78' della sfida del Franchi, il giocatore argentino viene trattenuto da Bastoni ad altezza centrocampo: l'arbitro Fabbri interviene sanzionando con un calcio di punizione.

Il giocatore viola non è contento e protesta, chiedendo un cartellino giallo: il direttore di gara rimane fermo sulla sua posizione. I toni di Gonzalez si accendono, quindi Fabbri lo ammonisce per proteste.

Finita qui? No: perché dopo essersi beccato il giallo l'ala della Fiorentina applaude una, due, tre volte a due passi da Fabbri. Per l'arbitro non ci sono dubbi: è cartellino rosso. Ingenuità.

Nel post partita sull'episodio è intervenuto anche Vincenzo Italiano, allenatore dei viola, ai microfoni di DAZN.

"Lui dà l’anima, ma deve capire che negli ultimi minuti potevamo tentare l’arrembaggio. Ha sbagliato e lo sa, capirà che queste cose soprattutto in Italia non vanno fatte".

Adesso Gonzalez rischia una stangata: possibile una sanzione per 2 giornate dopo l'episodio.