Milan, tra le spese per i procuratori spunta Morata: il retroscena

Commenti
Tra le spese relative ai procuratori spunta un interessante retroscena su Morata al Milan: l'incarico era stato registrato, ma non si è chiuso.

Banner Fondazione Milan

Sono state diffuse le spese dei club di Serie A destinate ai procuratori e proprio da questi dati emerge un interessante retroscena di mercato riguardante il Milan e Alvaro Morata. Lo spagnolo, a quanto pare, è stato vicinissimo in estate al passaggio in rossonero.

L'articolo prosegue qui sotto

Nell'elenco pubblicato dalla FIGC spuntano infatti, tra le operazioni dei rossoneri, i nomi di Giuseppe Bozzo e Alvaro Morata: l'incarico da intermediario del noto agente era stato regolarmente registrato, ma l'affare per portare lo spagnolo dal Real Madrid al Milan poi non si è chiuso.

Probabilmente è risultato decisivo il legame dell'attaccante spagnolo con la Juventus, ma in estate il grande colpo del Diavolo è stato davvero ad un passo. Morata è poi finito al Chelsea per una cifra vicina agli 80 milioni di euro.

La dirigenza rossonera aveva sondato anche altri diversi nomi importanti in estate per il ruolo di centravanti, su tutti quello di Aubameyang: la scelta è poi ricaduta sull'arrivo di Kalinic e André Silva, che fin qui non hanno però mantenuto le alte aspettative.

Prossimo articolo:
Come abbonarsi a DAZN
Prossimo articolo:
Roma, Pallotta risponde a Garcia: "Con Spalletti fu Champions"
Prossimo articolo:
Serie A 2018/19: le partite trasmesse da DAZN, palinsesto, date e orari
Prossimo articolo:
Milan, Romagnoli lancia l'allarme: "Subiamo troppi goal"
Prossimo articolo:
Calciomercato Genoa, Preziosi: "Top club su Piatek, andrà via"
Chiudi