Milan, Suso: “Gattuso il numero uno, Maldini è sempre vicino”

Commenti()
L'esterno spagnolo è felice al Milan: "Dopo il pasticcio dei cinesi si è calmato tutto con l'arrivo degli americani. Maldini e Leonardo due leggende".

Il Milan prepara il delicatissimo derby con l'Inter dopo le ultime prestazioni positive: tra i principali protagonisti della ripresa rossonera c'è sicuramente Suso, che ha tracciato un primo bilancio della nuova stagione.

Con DAZN avrai oltre 100 match di Serie A in esclusiva e tutta la Serie B IN STREAMING, LIVE E ON DEMAND

L'articolo prosegue qui sotto

Intervistato ai microfoni di 'Marca', l'esterno spagnolo è felice di lavorare tra le leggende rossonere: "Gattuso è come quando giocava: pura passione e intensità. Fuori dal campo però è diverso, puoi parlargli di tutto. Come persona è il numero uno. Dopo il pasticcio dei cinesi, ora con gli americani si è calmato tutto. Sono entrate nel club leggende come Maldini e Leonardo, gente che conosce il calcio e il club. Maldini osserva molto e parla poco, mi fa un certo effetto chiedergli qualche consiglio. Ma è sempre vicino".

Suso vuole diventare anche un pilastro della nazionale spagnola: "Penso che a Cardiff si sia visto quello che posso dare alla mia nazionale. Essere qui è un sogno, la Spagna è una delle migliori selezioni al mondo, per me è un premio enorme. Tra Luis Enrique e Gattuso non c'è molta differenza, hanno idee abbastanza simili. Anche il Milan vuole avere il possesso, per poi attaccare sugli esterni".

Il classe '93 ha anche ricordato l'esperienza poco brillante di Liverpool: "Quel periodo, nonostante giocassi poco, mi ha aiutato a maturare velocemente. So come giocare a calcio, ogni step della mia carriera mi ha insegnato delle cose. Sono spagnolo in tutto, ho il DNA di questa nazionale. Sono qui da quando ero piccolo e so come funziona".

Chiudi