Manchester United, Juan Mata e l'incubo Mourinho: "La mia famiglia si è preoccupata per me"

Commenti()
Getty Images
Dopo l'addio al Chelsea a causa di Mourinho, Juan Mata ha ritrovato lo Special One al Manchester United: "Tutti si preoccupavano per me".

Un rapporto gelido quello tra Juan Mata e Josè Mourinho, che ha rischiato di compromettere addirittura la carriera del trequartista spagnolo. Il retroscena raccontato dal giocatore spiega nel dettaglio le scelte fatte in sede di mercato.

Con DAZN segui 3 partite della Serie A TIM a giornata IN STREAMING, LIVE E ON DEMAND

Nel gennaio del 2014 aveva abbandonato il Chelsea in seguito al ritorno in panchina di Josè Mourinho, che lo aveva definito 'un giocatore normale, niente di speciale'. Nella sua autobiografia Juan Mata ha svelato le proprie sensazioni quando ha saputo che l'allenatore portoghese lo avrebbe raggiunto anche al Manchester United:

"Quando Van Gaal se n’è andato, hanno cominciato a circolare le voci di un possibile arrivo di Mourinho. E in capo a pochi giorni, era la realtà. Era di nuovo il mio allenatore. Nonostante la mia famiglia, i miei amici e molte altre persone si siano preoccupate per me, io ero determinato ad affrontare la situazione come ho sempre provato a fare: in maniera positiva".

Nonostante il precedente braccio di ferro di Londra i rapporti tra i due iniziarono a migliorare:

"La prima conversazione tra me e Josè, che molti credevano sarebbe stata anche l’ultima, è stata normalissima. Non abbiamo fatto alcun commento sulle voci sul nostro rapporto e non abbiamo discusso il passato. Mi ha salutato normalmente, come prevedeva il nostro rapporto di lavoro. Perchè andare a rivangare i tempi del Chelsea? Ho preferito far parlare il campo al posto mio. Abbiamo parlato più spesso rispetto a quando ero al Chelsea".

Quando lo Special One è stato esonerato dallo United, lo stesso Juan Mata è stato tra i pochi a ringraziarlo pubblicamente, a conferma di come alcuni rapporti possano cambiare nel giro di pochi anni in contesti diversi.

Chiudi