La Roma si gioca tutto: a Udine inizia il ciclo di ferro

Commenti()
Getty Images
La Roma va a Udine per la prima di sei partite che decideranno molto del futuro giallorosso, Di Francesco si affida al turnover.

Tutto o niente. Questo può ancora essere la stagione della Roma che, dopo le due vittorie consecutive ottenute contro Verona e Benevento, è tornata a respirare riacciuffando il quarto posto a danno peraltro dei cugini della Lazio.

I giallorossi d'altronde sanno bene che restare fuori dalla prossima Champions League è un'ipotesi neppure presa in considerazione dalla società e che avrebbe effetti catastrofici sul futuro della Roma.

Ecco perchè alla vigilia della gara di Udine, la prima di sei partite decisive che i giallorossi giocheranno da qui al 13 marzo, Di Francesco è stato chiaro:

"A volte a Roma ci perdiamo in chiacchere. Io, invece, preferisco fare più fatti e concentrarmi sul campionato e sulla Champions. In certe partite siamo mancati, dovevamo fare di più. Stiamo lavorando per recuperare la strada persa nell’ultimo periodo, di certo anche io mi aspettato un distacco inferiore rispetto a quello attuale".

Parole quelle del tecnico forse rivolte anche a Strootman che qualche giorno fa spiegava come la Roma non potesse competere con Napoli e Juventus.

Ecco allora che proprio l'olandese contro l'Udinese potrebbe restare fuori per lasciare spazio a De Rossi (finalmente recuperato) e Pellegrini. Dietro Dzeko invece agirà ancora Nainggolan con Under e uno tra Perotti ed El Shaarawy mentre Schick è pronto a subentrare dalla panchina. In difesa possibile turno di riposo per Kolarov: al suo posto ci sarà Juan Jesus.

Come dicevamo, d'altronde, nel prossimo mese la Roma avrà bisogno davvero di tutti dato che, dopo Udine e prima del ritorno di Champions contro lo Shakhtar, i giallorossi avranno l'andata in Ucraina ma anche le decisive gare di campionato contro Milan, Napoli e Torino. Un ciclo di ferro che dirà molto su chi è questa Roma. E su cosa possa diventare.

Le probabili formazioni:

UDINESE (3-5-1-1): Bizzarri; Larsen, Danilo, Samir; Widmer, Fofana, Behrami, Barak, Adnan; De Paul; Maxi Lopez.

ROMA (4-2-3-1): Alisson; Florenzi, Manolas, Fazio, Juan Jesus; Pellegrini, De Rossi; Under, Nainggolan, El Shaarawy; Dzeko. 

Chiudi