Kent attacca il Liverpool dopo il trasferimento ai Rangers: "Mi hanno mentito"

Commenti()
Getty Images
Passato ai Rangers nel corso dell'estate, Ryan Kent ha parlato del suo addio al Liverpool: "Mi sono dovuto mantenere in forma e allenare da solo".

Finalmente a casa. È quello che continua a ripetersi Ryan Kent, esterno d'attacco classe 1996 passato dal Liverpool ai Rangers di Glasgow in estate. Un trasferimento arrivato proprio l'ultimo giorno di mercato e che ha riempito di felicità il cuore del natio di Oldham.

Con DAZN segui 3 partite della Serie A TIM a giornata IN STREAMING, LIVE E ON DEMAND

Cresciuto nelle giovanili del Liverpool, per il giocatore inglese questo è infatti il primo trasferimento a titolo definitivo dopo anni passati in prestito per il Regno Unito (Coventry City, 
Barnsley, Bristol City) e non solo (Friburgo). Una prima fase di carriera trascorsa senza fissa dimora e che per questo ha pesato non poco nella testa di Kent.

A rivelarlo è stato lo stesso attaccante a 'Sky Sports' nel corso di un'intervista nella quale il giocatore ha anche attaccato il Liverpool per avergli mentito nel corso dell'estate. Kent non si è infatti mai sentito parte del progetto dei Reds e per questo ha sempre spinto per un ritorno ai Rangers, l'unico club nel quale ha detto di essersi sentito a casa in questi anni.

"È stato molto difficile. Ho dovuto mantenere una grande forza mentale. Quando ti viene detto che puoi fare una cosa ma in realtà ti mentono perché poi questa cosa non avviene, è abbastanza difficile da accettare".

Kent si riferisce al fatto che il Liverpool non ha mai creduto in lui fino in fondo, arrivando però alla sua cessione soltanto all'ultimo giorno di mercato. Per questo motivo l'attaccante nel corso dell'estate ha vissuto nel terrore di rimanere bloccato in una realtà che non gli apparteneva più.

"Mi sono dovuto mantenere in forma e mi sono allenato da solo, mantenendo alti i miei livelli fisici in attesa che un trasferimento arrivasse. Sono contento perché poi è avvenuto ciò che volevo fin dall'inizio".

Kent è infatti tornato ai Rangers per 7,5 milioni di sterline, potendo così mettersi nuovamente a disposizione di Steven Gerrard. L'attaccante inglese la scorsa stagione l'aveva già trascorsa in prestito nel club scozzese, riuscendo a collezionare ottime prestazioni. Per questo è voluto tornare a Ibrox.

"C'erano alcune preoccupazioni quando nel corso dell'estate pensavo che il trasferimento sarebbe anche potuto non avvenire e che avrei dovuto pianificare qualcos'altro. Però ho sempre avuto la sensazione che tutto si sarebbe potuto risolvere l'ultimo giorno di mercato e così è stato".

Ora Kent potrà iniziare a scrivere un nuovo capitolo della sua carriera ai Rangers, club dove, grazie alla presenza di Gerrard, continuerà anche a trovare una parte di storia di Liverpool.
 

Chiudi