Juventus, Barzagli racconta il 'confronto' coi tifosi: "Una bella cosa"

Ultimo aggiornamento
Commenti()
Andrea Barzagli parla della convulsa giornata di Vinovo: "Niente minacce, solo incoraggiamenti". Sul ko col Napoli: "Ci è mancato tutto".

Prima il ko col Napoli, nello scontro diretto, quindi le voci di uno spogliatoio bollente dopo la gara, infine il 'confronto' con gli ultras: sono giorni delicati per la Juventus, attesa dal big match contro l'Inter. Ma Andrea Barzagli minimizza quanto accaduto ieri a Vinovo.

"Penso che i tifosi siano venuti per incoraggiarci, hanno fatto una bella cosa - le parole del difensore toscano, intervistato da 'Sky Sport' - Credo che l'abbiano sentita tutti i ragazzi della squadra. Sappiamo l'importanza della sfida con l'Inter e di tutte e 4 le ultime partite".

Niente animi tesi, dunque: "Io sono uscito e i toni erano molto tranquilli - il racconto di Barzagli - Non ho sentito minacce o contestazioni, i tifosi sono venuti per darci la propria fiducia e per sostenerci tranquillamente. È stata una giornata positiva, al di là di quello che si può dire fuori".

Cos'è successo nello spogliatoio bianconero dopo il ko di domenica? "Non è successo niente di che, non ci sono stati confronti o scazzottate. C'era grande amarezza. Abbiamo avuto un giorno per ripensare a quello che è successo e martedì siamo tornati concentrati. Ho visto grande spirito e voglia di centrare un obiettivo diventato più difficile, ma che dipende sempre da noi".

Barzagli tifosi PS

Cos'è mancato alla Juventus col Napoli? Barzagli non si nasconde: "Alla fine un po' tutto. Raramente si è vista una prestazione così sottotono in casa. Può essere stata una giornata no, di conseguenza dobbiamo cancellarla dalla nostra testa".

Quanto alle sue condizioni fisiche e al mancato ingresso al posto di Chiellini, Barzagli spiega: "Devo ancora rimettermi a posto, sto cercando di lavorare per essere disponibile per le ultime partite".

Come si prepara ora la partita con l'Inter? "A livello psicologico cambia qualcosa. Hai pressione, perché sei un punto sopra. Dovremo avere più cattiveria nel prepararla e nell'affrontarla. Partita decisiva? Sono 4 partite fondamentali. Il campionato non si deciderà sabato. Però una gara che vale tanto, sia per noi che per l'Inter".

Quali qualità deve mostrare ora la Juventus? "L'unione del gruppo, la voglia di vincere che abbiamo avuto in questi anni e che anche quest'anno deve fare la differenza. Chi andrà in campo sabato dovrà dare il massimo. Siamo un gruppo, si vince e si perde tutti insieme. Chi potrà far la differenza? Spero tutti, anche chi partirà dalla panchina".

Capitolo rinnovo: Barzagli va in scadenza il 30 giugno e il rinnovo non è ancora arrivato: "Ma sono concentrato sul campo e su queste ultime partite. Il resto si vedrà".

Nel frattempo il compagno di squadra Sami Khedira si mostra concentrato sul big match di San Siro, questo il suo intervento su 'Twitter': "Derby d'Italia. Tutti sappiamo quanto sia importante questa partita, specialmente nella situazione in cui siamo ora. Restiamo uniti e diamo tutto ciò che abbiamo".

Prossimo articolo:
Calendario Juventus Serie A 2018/2019
Prossimo articolo:
DAZN: Costi, Metodi di Pagamento, Abbonamenti & Offerte
Prossimo articolo:
Nations League: calendario, risultati, classifiche e dove vederla in tv e streaming
Prossimo articolo:
Chi è Santiago Solari, il nuovo allenatore del Real Madrid
Prossimo articolo:
Classifica marcatori Nations League
Chiudi