Notizie Risultati Live
Qualificazioni Mondiali

Buffon para le critiche: "Io finito? Sono stato miglior portiere di Champions"

20:43 CEST 04/09/17
Gianluigi Buffon Spain Italy WC Qualifiers
Martedì l'Italia affronterà Israele per le qualificazioni a Russia 2018, Buffon deve però ancora rispondere alle critiche post-Spagna.

Alla vigilia del match contro Israele è il capitano Gianluigi Buffon ad accompagnare il CT Giampiero Ventura nella conferenza stampa della vigilia. In casa Italia c'è ancora delusione per la sconfitta con la Spagna ma anche la consapevolezza di dover concentrarsi sul match di domani, in cui sarà fondamentale vincere.

Di Buffon, intanto, si continua a parlare per i goal subiti contro la Spagna, critiche che il capitano azzurro accetta guardando però avanti... "L'unica cosa che posso fare è rispondere sul campo - ha detto - Se si fa il tiro al piccione mi si può anche prendere, ma questo non intacca quello che sono e quello che voglio continuare a essere".

Il portiere della nazionale accetta le critiche ma respinge l'ipotesi che sia giunto il suo momento di dare l'addio all'azzurro... "A volte un'opinione passa come verità - ha detto - Da 7 anni al primo errore si dice che sono finito, eppure una settimana fa sono stato premiato come miglior portiere della Champions".

La nazionale israeliana, intanto, è stata colpita dal caso Zahavi. Il capitano israeliano è stato autore di un brutto gesto durante il match perso in casa contro la Macedonia: a seguito dei fischi riservati dai tifosi israeliani alla propria nazionale durante la gara, Zahavi ha gettato a terra stizzito la fascia da capitano continuando a giocare; gesto per il quale la Federazione israeliana lo ha sospeso per un anno dai match della nazionale e gli proibisce di indossare nuovamente la fascia da capitano. Zahavi dal canto suo ha invece deciso di dire addio alla nazionale.

Capitan Buffon cosa pensa di questa vicenda? "Non ho idea - ha detto - Fortunatamente non ci è mai capitato di ricevere tanti fischi, anzi ultimamente c'è stato invece qualche convinto applauso. E' qualcosa che sfugge alle logiche nostre, che sono quelle di una squadra che lotta sempre per traguardi importanti. E' chiaro che facendo quel gesto passi dalla parte del torto senza neanche stare lì a giudicarne il perché".

A proposito del match con Israele, ai microfoni di 'Sky Sport' Buffon ha poi detto: "Per tutti è una partita importante. Dobbiamo qualificarci per questi playoff e vogliamo cancellare la sconfitta di Madrid. Siamo una squadra ferita, che non ha fatto la prestazione che voleva. Dobbiamo dare segnali di continuità e di risveglio".

E ancora sulle critiche... "Sappiamo che quando le partite sono importanti e non vanno bene, soprattutto in nazionale c'è questa caccia alle streghe - ha detto Buffon - Alcune volte può essere esagerato questo comportamento, ma chi ha esperienza sa che non c'è nulla di nuovo. Dopo un 3-0 ci aspettavamo le critiche. Sapevamo che le dinamiche erano queste, dobbiamo solo dare le nostre risposte sul campo".