Notizie Risultati Live
Serie A

Tegola sulla Juventus: Bonucci fuori due mesi, Dani Alves da valutare

18:07 CET 28/11/16
Leonardo Bonucci Genoa Juventus Serie A
Doccia gelata sulla Juventus dopo gli esami strumentali: Leonardo Bonucci starà fermo almeno 45 giorni, le condizioni di Dani Alves verranno valutate più avanti.

La brutta sconfitta subita sul campo del Genoa lascia pesantissimi strascichi in casa Juventus   dove, agli indisponibili Barzagli , Pjaca e Dybala (sulla via del recupero)   si sono aggiunti Leonardo Bonucci e Dani Alves .

A completamento dei primi esami svolti nella serata di domenica, lunedì il club bianconero ha comunicato l'esito degli accertamenti a cui si sono sottoposti i due giocatori dopo gli infortuni rimediati a 'Marassi'. 

Chiellini: "Poco entusiasmo per la Juve"

"Per Bonucci, dai primi accertamenti, è emersa una lesione del bicipite femorale della coscia sinistra che lascia prevedere allo stato attuale tempi di recupero attorno ai 45/60 giorni. Le tempistiche verrano meglio dimensionate sulla base di nuovi accertamenti da effettuarsi prossimamente. 

Per Dani Alves dai primi accertamenti effettuati è confermata la diagnosi di ieri (frattura composta del perone). Le tempistiche di recupero verranno definite sulla base dell'evoluzioni cliniche e radiografiche che verranno monitorate nei giorni a seguire", si legge sul sito del club bianconero.

Le più pessimistiche previsioni si sono dunque avverate, in particolare per quanto riguarda Bonucci che dunque non tornerà in campo prima di fine gennaio saltando almeno otto gare di campionato tra cui il Derby, lo scontro diretto con la Roma , Fiorentina e Lazio . Oltre alla Supercoppa in programma il 23 dicembre contro il Milan .

Una brutta tegola per Allegri che, peraltro, dovrà fare a meno di Barzagli almeno fino all'inizio del nuovo anno e a gennaio non avrà a disposizione neppure Benatia che sarà impegnato in Coppa d'Africa, quando gli unici difensori abili e arruolabili saranno Rugani e Chiellini .

A questo punto dunque non è da escludere che, oltre all'eventuale acquisto di un centrocampista, i bianconeri non decidano di tornare sul mercato anche per puntellare un reparto arretrato decisamente con gli uomini contati. L'emergenza è realtà.