Bonucci sicuro: "A Milano vedremo una grande Juventus"

Commenti()
Getty
Leonardo Bonucci promette una Juventus battagliera a San Siro contro l'Inter: "I nerazzurri hanno grandi giocatori, questa squadra è la mia famiglia".

Poco più di quarantotto ore e l'attesa spasmodica finirà: Inter-Juventus non è solo una semplice partita ma molto di più, tra due squadre divise da due punti in classifica e con una storia completamente contrapposta, da sempre motivo di grande rivalità tra le tifoserie.

Segui live e in esclusiva 3 partite della Serie A TIM a giornata su DAZN

Uno dei protagonisti del match di San Siro sarà Leonardo Bonucci, peraltro ex di turno avendo militato in nerazzurro dapprima nelle giovanili e poi in prima squadra con una presenza raccolta nella stagione 2005/2006. Ai microfoni di 'Sky Sport' ha promesso un atteggiamento degno della 'Vecchia Signora'.

"Da parte nostra andremo a Milano per dare vita a una grande prestazione e cercare di portare a casa un ottimo risultato. Sono sicuro che vedremo una grande Juventus: sarà una partita difficile ma siamo pronti".

L'Inter è reduce dalla bella prova offerta in Champions League al 'Camp Nou', dove per un'ora ha messo in chiara apprensione il Barcellona.

"L'Inter ha giocatori di grande valore, riconosciuti a livello internazionale. Stanno andando bene e hanno uno stile di gioco che consente loro di esprimersi al meglio. A Barcellona per un'ora hanno giocato bene e in modo aggressivo".

Per Bonucci il ritorno alla Juventus ha avuto un significato importante: dimenticata la sfortunata parentesi di un anno al Milan.

"Ciò che conta soprattutto per la Juve è il senso di appartenenza che si respira, l'attaccamento alla maglia, che è poi ciò che rimane dentro di te. La Juventus è la mia famiglia, per me tornare è stata una grande gioia, mi ha reso responsabile come un uomo: quando la lasci ti rendi conto di ciò che hai perso, abbracciarla di nuovo è stata una gioia indescrivibile".

Con Maurizio Sarri in panchina i campioni d'Italia hanno cambiato il modo di difendere.

"In questa stagione difendiamo a zona negli spazi: all'inizio dovevamo superare alcune piccole difficoltà, ma stiamo lavorando bene e sicuramente il percorso di crescita non finirà qui. De Ligt è un bravissimo ragazzo, umile, ha caratteristiche importanti per la sua età. Ha portato con sé così tante aspettative e ha il potenziale per diventare uno dei migliori difensori al mondo. Ora è sereno e calmo, è un ragazzo a cui piace giocare a calcio. Inoltre, è forte e aggressivo nell'uno contro uno. Sta crescendo rapidamente. Deve ascoltare, imparare e migliorare per diventare uno dei migliori in circolazione".

Chiudi