Guida alla Serie B 2022/2023: formula, neopromosse, favorite e possibili sorprese

Guida Serie B 2022/2023GOAL

La Serie B 2022/2023 è ai nastri di partenza. Sarà una stagione lunga e con molte squadre pronte a lottare punto su punto per ottenere i rispettivi obiettivi.

Un campionato che prevede la partecipazione di diverse grandi piazze italiane, alcune con voglia di riscattare l'annata precedente, altre sulle ali dell'entusiasmo e che vogliono continuare la loro corsa verso la massima serie.

In questo articolo andiamo alla scoperta di come funzionerà il campiona di Serie B: dalla formula alle squadre favorite, fino ai giovani più interessanti che scenderanno in campo.

  • Pallone Serie B KappaSerie B Twitter

    LE DATE E LA FORMULA

    Il campionato di Serie B partirà il 12 agosto 2022 e si concluderà il 14 maggio 2023, in sensibile anticipo rispetto alla Serie A che invece terminerà a giugno.

    La formula del torneo prevede due gironi all'italiana simmetrici. La prima giornata di ritorno coinciderà con quella d'andata e così via per tutte e 38 le giornate previste dal calendario.

    Dopo il 38esimo turno previsto in primavera ci saranno come di consueto due promozioni nella massima serie, mentre la terza arriverà dai playoff (a meno che non termini a una distanza considerevole di punti dalla quarta).

    Anche per le retrocessioni si seguirà lo stesso criterio: l'ultima e la penultima classificata scenderanno in Serie C, mentre la terza verrà decretata con il playoff tra quartultima e quintultima in classifica. Ma anche in questo caso bisognerà vedere quanti punti di distacco ci saranno tra le due.

  • Qatar 2022 2022

    COSA SUCCEDE DURANTE I MONDIALI

    A novembre 2022 andrà in scena la prima edizione dei Mondiali di calcio nella storia ad essere giocata in inverno. Dunque il campionato di Serie A verrà sospeso e riprenderà a gennaio.

    Non sarà invece così per la Serie B, che continuerà regolarmente seguendo il calendario previsto dal sorteggio.

  • Palermo Serie BGOAL

    LE NEOPROMOSSE

    Sono quattro le squadre salite lo scorso anno dalla Serie C, tre in maniera diretta e una tramite la vittoria dei playoff.

    BARI

    La prima delle tre promosse vincitrici del rispettivo girone del campionato di Serie C è il Bari. I pugliesi hanno conquistato il primo posto con tre giornate d'anticipo, piazzandosi in testa al Girone C con 75 punti.

    Confermato alla guida dei Galletti il tecnico Michele Mignani, protagonista della vittoria del campionato nella stagione 2021/2022 ed esordiente in Serie B dopo le esperienze tra D e C con Olbia, Siena e Modena.

    Cheddira è uno dei profili da seguire con maggiore attenzione tra quelli che compongono la rosa biancorossa. Alla sua freschezza si affiancano gli esperti Antenucci, D'Errico e Di Cesare.

    Si tratta di un ritorno tra i cadetti per i biancorossi dopo il fallimento del 2018 e la ripartenza dalla Serie D. Nel corso della sua storia, il Bari ha vinto in due occasioni la Serie B: la prima nel 1942, la seconda nel 2009 con Antonio Conte in panchina.

    MODENA

    La seconda squadra a ottenere accesso diretto alla B è stata il Modena. Gli emiliani tornano dopo 6 anni, un fallimento economico e la ripartenza. La risalita è stata dura per i gialloblù, vincitori del campionato cadetto nel 1938 e nel 1943.

    Confermato in panchina Attilio Tesser, tecnico che ha riportato il Modena in B e che vanta una lunga esperienza alle sue spalle, con diversi trascorsi anche in Serie A.

    Un giusto mix di esperienza e gioventù compone la rosa degli emiliani, dove spiccano l'ex Genoa De Maio e il talento della trequarti Nicola Mosti.

    SUDTIROL

    La terza promossa con accesso immediato è una new entry. Si tratta del Sudtirol, vincitore del Girone A della Serie C e che per la prima volta avrà la possibilità di confrontarsi con la Serie B. La squadra altoatesina è in costante crescita da anni e potrebbe rappresentare una sorpresa nel prossimo campionato.

    Situazione un po' difficile in panchina per i bolzanini. Dopo l'addio di Javorcic, finito a Venezia, a pochissimi giorni dall'inizio del campionato è andato via anche Lamberto Zauli. Il designato a sostituirlo sembra Pierpaolo Bisoli.

    PALERMO

    La quarta e ultima promossa in Serie B è il Palermo. Anche i rosanero hanno avuto problemi finanziari e nelle ultime due stagioni hanno risalito duramente la china. La vittoria nei playoff contro il Padova arrivata il 12 giugno 2022 ha sancito il ritorno nella seconda serie del calcio italiano alla squadra del capoluogo siciliano.

    Anche a Palermo la panchina crea qualche grattacapo ai tifosi. L'addio di Silvio Baldini a poche settimane dalla prima giornata ha creato smottamento, ma la nuova proprietà a trazione araba del City Group ha deciso di puntare sull'usato sicuro rappresentato da Eugenio Corini.

  • Blessin Genoa Serie AGetty

    LE FAVORITE

    L'ambizione di ottenere la promozione in Serie A accomuna tutte e 20 le squadre che partecipano al campionato di Serie B.

    Alcune però sembrano avere qualcosa in più rispetto alle avversarie e in griglia di partenza si collocano più avanti.

    In attesa di scoprire quali saranno le sorprese e quali i flop del prossimo campionato, vediamo quali sono le squadre favorite per la corsa alla promozione.

    CAGLIARI

    Malgrado la retrocessione dello scorso anno, i sardi hanno tuttavia mantenuto una rosa assolutamente competitiva. L'arrivo in panchina di Fabio Liverani, allenatore esperto che ha già ottenuto una promozione in Serie B con il Lecce nel 2019, garantisce ai rossoblù una guida di livello.

    Mantenuti Deiola e Nandez a centrocampo, il Cagliari deve trovare nuove certezze tra i pali e in difesa in seguito alle partenze di Cragno e Bellanova.

    In attacco, per sostituire Joao Pedro approdato al Fenerbahce, è arrivato Gianluca Lapadula. Il peruviano è pronto a garantire la sua quota di goal annuale per contribuire alla risalita in A.

    GENOA

    Un'altra retrocessa dalla A che punta al ritorno immediato in massima serie. Dopo aver confermato Alexander Blessin come allenatore, i liguri affiancano il Cagliari nella prima fila delle favorite per la promozione diretta.

    L'uomo di punta del mercato del Grifone è senza dubbio alcuno Massimo Coda, bomber esperto e specializzato in promozioni a suon di goal rifilati agli avversari.

    PARMA

    La terza delle nobili decadute del calcio di Serie A è il Parma. Fabio Pecchia ha lasciato la Cremonese, con la quale ha conquistato la promozione nel 2022, per cercare di riportare al vertice del calcio italiano i ducali.

    I gialloblù si affidano all'esperienza di Franco Vazquez, Gennaro Tutino e Simone Romagnoli per centrare il proprio obiettivo. Ai suddetti, si aggiungono la freschezza e il talento di due profili interessanti come Valentin Mihaila e Dennis Man, che hanno già avuto modo di assaggiare la Serie A.

    BENEVENTO

    Squadra che dopo la prima storica promozione del 2017 e il ritorno del 2020, punta a diventare una cliente fissa della Serie A. I campani si affidano ancora a Fabio Caserta in panchina dopo la semifinale dei playoff dello scorso anno.

    La struttura di squadra c'è ed è competitiva, ma è l'attacco il punto di forza dei giallorossi. A Roberto Insigne e Riccardo Improta si affianca il neo acquisto Antonino La Gumina, arrivato in prestito dalla Sampdoria dopo la buona stagione con il Como.

  • venturato, gattuso, coriniGetty Images

    LE POSSIBILI SORPRESE

    Le certezze non sono mai assolute, specialmente in un campionato lungo e pieno di insidie come quello di Serie B. Attenzione dunque ad alcune squadre che da possibili underdog potrebbero andare a rappresentare delle vere e proprie sorprese in grado di cambiare le gerarchie della prossima Serie B.

    SPAL

    I biancazzurri di mister Venturato hanno confermato l'ossatura della squadra della scorsa stagione con Dickmann, Mancosu, Meccariello, Viviani e Zanellato. A questi si sono aggiunti gli innesti di Moncini e La Mantia, due acquisti che puntano a innalzare sensibilmente il tasso tecnico della rosa ferrarese. Occhi poi su Salvatore Esposito, già nel giro della nazionale italiana e talento da osservare con attenzione.

    COMO

    La proprietà più ricca del calcio italiano punta a riportare il Como tra le grandi nel giro di breve tempo. Nell'attesa di capire se sia ancora in grado di dare il suo contributo come un tempo, Cesc Fabregas infiamma le fantasie dei tifosi comaschi.

    Toccherà a mister Giacomo Gattuso capitalizzare in termini di risultati l'entusiasmo ritrovato nella piazza lombarda, sfruttando la rosa messa a disposizione dalla dirigenza. In questo senso a dare una mano alla manovra offensiva ci sarà Alberto Cerri, attaccante fisicamente esplosivo ed esperto della categoria.

    PALERMO

    Tra le neopromosse, il Palermo sembra quella un po' più vicina alla possibilità di insidiare le posizioni di vertice della classifica. Malgrado l'addio repentino di Silvio Baldini, in panchina è arrivato l'ex Eugenio Corini e la nuova proprietà del City Group ha progetti importanti per la piazza rosanero.

  • GFX FABREGAS

    LE STELLE

    Sarà un campionato di Serie B emozionante anche per il grande numero di calciatori di alto profilo che popolano le file delle squadre coinvolte. Tutti sono pronti a mettere a disposizione la loro esperienza in palcoscenici di massimo livello per aiutare i compagni a centrare i propri obiettivi.

    GIANLUIGI BUFFON

    L'eterno portiere che per anni ha difeso i pali della porta della Nazionale italiana vanta esperienze pluridecennali con le maglie di Juventus e Psg. Nel 2021 è tornato al Parma, lì dove era iniziata la sua avventura nel mondo del calcio. Non pensa assolutamente al ritiro e anzi vuole portare a casa un altro risultato: riportare il Parma in Serie A.

    CESC FABREGAS

    Lo abbiamo già menzionato, ma tutti gli occhi degli appassionati di calcio e dei tifosi italiani saranno su di lui. Il talento spagnolo, dopo aver toccato il tetto del Mondo con la Spagna e con il Barcellona, ha deciso di dedicarsi un'avventura italiana.

    GIANLUCA LAPADULA

    Non può non essere menzionato uno dei bomber più prolifici della Serie B degli ultimi anni. L'idolo della nazionale peruviana è pronto a portare il Cagliari in cima alla classifica e restituire la Serie A al popolo sardo.

    GIANLUCA BUSIO

    Uno dei profili che maggiormente hanno colpito la scorsa stagione in Serie A. L'italo-americano, malgrado la giovane età ha già accumulato un discreto carico di esperienza ed è pronto a metterla al servizio del Venezia. Ivan Javorcic sa su chi contare.

    NAHITAN NANDEZ

    Sembrava destinato a partire dopo la retrocessione del Cagliari, essendo da almeno un paio d'anni oggetto del desiderio di diverse squadre sul mercato. Invece l'uruguaiano è rimasto in Sardegna e si candida a vivere una stagione da protagonista, con la speranza di concluderla in vetta al campionato.

  • bernabè, dragusin, ciervo Getty Images

    GIOVANI TALENTI

    La Serie B sta diventando sempre di più un laboratorio dove sperimentare le capacità di giovani talenti. In un panorama calcistico italiano che è in emorragia di talenti, anche il campionato cadetto può rivelarsi terreno fertile per la crescita degli azzurri di domani.

    ADRIAN BERNABE'

    Il centrale spagnolo classe 2001 del Parma si presenta come uno dei prospetti più interessanti di questa stagione. Cresciuto calcisticamente nel Barcellona, nel 2018 è passato al Manchester City. Dopo diverse stagioni con l'Under 21 dei Citizens, nell'estate del 2021 il centrale è stato acquistato dagli emiliani. Una prima stagione di buon livello, ma quest'anno ci si aspetta la sua consacrazione.

    FLAVIO BIANCHI

    Ha già avuto modo di esordire e segnare in Serie A con la maglia del Genoa, ma il Grifone ha deciso di mandarlo a fare esperienza altrove prima di valutarlo nuovamente. L'attaccante classe 2000 cercherà di aiutare il Brescia a suon di goal e di mettersi in mostra in ottica futura.

    RICCARDO CIERVO

    Prodotto del vivaio della Roma, il centrocampista nato nel 2002 è approdato a Frosinone dopo il passaggio alla Sampdoria a gennaio 2021. In Ciociaria ha la chance di confermare tutte le belle parole che sono state spese sul suo conto da osservatori e analisti. E magari far cambiare idea dalle parti di Trigoria.

    RADU DRAGUSIN

    Classe 2002, il difensore centrale è arrivato al Genoa nel corso del mercato estivo in prestito con obbligo di riscatto. Il romeno ha esordito in Serie A e in Champions League con la maglia della Juventus nel corso della stagione 2020/2021 con Andrea Pirlo, per poi continuare il suo percorso di crescita con le maglie di Sampdoria e Salernitana. Blessin ne farà uno dei pilastri del suo reparto arretrato?

    LUCA MORO

    Talento interessante quello del Sassuolo, preso in prestito dal Frosinone. I ciociari sperano nella esplosione di Moro, che ha già esordito in Serie B ma è ancora alla ricerca del suo primo goal tra i professionisti. Mettersi in mostra in questa stagione potrebbe aiutarlo anche in un futuro inserimento tra le fila dei neroverdi.

    WALID CHEDDIRA

    Nome esotico, cuore italianissimo. Walid Cheddira si è già messo in mostra nelle battute iniziali dell'attuale Coppa Italia segnando 5 goal in 2 partite. L'attaccante, cresciuto calcisticamente tra Promozione ed Eccellenza, prima del passaggio al professionismo e il contratto con il Parma. Nel 2021 l'approdo in prestito al Bari, la promozione in B e la conferma in biancorosso. Il sogno è la Serie A. Ambizioso? Forse, ma sognare non costa nulla.

    OLIMPIU MORUTAN

    Con il suo acquisto, il Pisa mette a segno uno dei colpi più interessanti in prospettiva dell'intero campionato di Serie B. In Toscana approda un calciatore abituato a calcare palcoscenici di primissimo ordine come l'Europa League. Morutan sarà uno di quei calciatori sui quali tenere massima attenzione, anche e soprattutto in chiave futura.