Sorpresa Juventus: Higuain in panchina col Crotone?

Commenti()
Getty Images
Allegri, in vista dell'imminente impegno contro la compagine calabrese, potrebbe proporre un turnover mirato: fuori il Pipita, dentro Douglas Costa.

Sulla carta non c'è storia. Ma anche contro il Benevento, in maniera del tutto agevole, la Juventus avrebbe dovuto archiviare rapidamente la pratica. E, invece, il calcio sa offrire sorprese inaspettate. Ecco perché, chiamando i suoi alla concentrazione totale, Massimiliano Allegri alla vigilia della sfida contro il Crotone ha voluto spedire un messaggio chiaro: vietato sottovalutare l'impegno. Quindi, pur pensando alle prossime gare difficili, l'allenatore livornese domani sera tra le mura amiche – ore 20,45 – proporrà un assetto mirato.

Non saranno della sfida, e verranno valutati per la trasferta di Napoli, Cuadrado, Chiellini e Bernardeschi. Mentre Pjaca, autore di due assist che hanno aiutato la Juventus Primavera a superare per 3-2 il Sassuolo, è ancora indisponibile. Tutti gli altri stanno bene e, dunque, consentono a Max di poter scegliere in preda all'abbondanza. Il 3-4-2-1 proposto contro il Barcellona, presto, potrebbe tornare di moda. Ma la sensazione è che il tecnico livornese, per quanto concerne il Crotone, punti ad affidarsi al 4-3-2-1. Un sistema di gioco nelle corde delle caratteristiche bianconere e che, in chiave turnover, potrebbe fornire indicazioni interessanti.

A difendere i pali della Signora, come confermato dalla conferenza allegriana, ci sarà certamente Buffon. Sulla fascia destra il favorito è De Sciglio, mentre in quella opposta dovrebbe agire Alex Sandro , coppia centrale formata da Barzagli e Benatia. A centrocampo, in cabina di regia, il candidato forte è Marchisio , verosimilmente spalleggiato da Bentancur e Matuidi . Sicuro di un posto là davanti c'è Mandzukic, che potrebbe fungere da terminale centrale, dunque nel suo ruolo originario, assistito da Dybala e Douglas Costa.

In questo contesto il grande escluso sarebbe Higuain. Per quanto concerne la zona offensiva, solitamente, Allegri preferisce tenere un cambio in panchina. E, questa volta, fuori dai titolari potrebbe esserci proprio il Pipita.

Obiettivi: la Juventus ha segnato nelle ultime 42 partite di campionato ed è ad un solo match dal record in serie A, appartenente propro alla Signora (tra febbrao 2013 e marzo 2014), di 43 gare di fila in rete.

Chiudi