L'Italia anti-Spagna: Florenzi e De Sciglio in fascia

Commenti()
Mattia De Sciglio Seamus Coleman Italy Republic of Ireland Euro 2016 22062016
Getty Images
Contro la Spagna Florenzi farà le veci dell'infortunato Candreva con De Sciglio a sinistra favorito su Darmian, per il resto solita Italia.

Ecco, finalmente, il Day Before: la viglia di Italia-Spagna, come un po' tutti i pre-partita, porta tanta ansia ed emozione, specie viste le prestazioni di livello delle altre pretendenti (leggi Francia d'orgoglio e forza in rimonta e Germania d'autorità); la pressione aumenta. Inevitabile alle soglie di una sfida così che vedrà scontrarsi, comunque la si veda, due delle Nazionali più forti in questa competizione.

Nonostante i proseliti in senso contrario di Antonio Conte in conferenza stampa, sembra difficile dare una lettura tattica diversa da quella più banale e immediata alla partita. A meno di colpi di scena sarà la squadra di Del Bosque a fare la partita, a imporre il ritmo e a condurre il match, almeno per larghi tratti. Starà all'Italia trovare le fratture giuste nella macchina spagnola per infilarsi, magari in contropiede o con frangenti di gara di rottura.

Attenzione all'infilate degli esterni, tanta sofferenza a centrocampo e massima attenzione dietro, con l'imperativo di non prenderle. Magari non sarà così ma ad oggi difficile pensarla altrimenti: gli Azzurri hanno subito persino la Svezia che, con tutto il rispetto, non poteva certo fare affidamento su metronomi del calibro di Andrés Iniesta, ma non è assolutamente detto che questa sia una condanna o una fine annunciata. Anzi, spesso e volentieri Antonio Conte per primo è stato capace di trasformare questa necessità in virtù e chissà che non ci riesca anche con la temibilissima Spagna; il tutto salvo appunto sorprese che nessuno può escludere.

Indipendentemente da quale atteggiamento Conte vorrà utilizzare, il c.t. azzurro ha dovuto prima affrontare qualche problema di formazione: uno su tutti in realtà, quello di Antonio Candreva. Il centrocampista biancoceleste non è riuscito a recuperare dall'infortunio di qualche giorno fa e non sarà della partita. Una situazione difficile per Conte che proverà a porvi rimedio controvoglia (e infatti ha tentato di recuperare il giocatore fino all'ultimo) in virtù della grande fiducia che nutre nei confronti del romano.

Ecco la Goal 50: i migliori 50 giocatori al mondo

Il tutto a valle anche delle ottime prestazioni fornite, in generale e anche in questo Europeo, da Candreva, uomo quasi indispensabile degli automatismi di Conte e comunque pedina preziosissima in qualsiasi scacchiere e partita. Senza contare che sarebbe potuto essere l'uomo giusto su cui puntare in fase di ripartenza, se questo dovesse essere il liet motiv di questo ottavo di finale.

La situazione esterni vede così due posti per tre giocatori anche se la sensazione è che il ballottaggio si riduca ancora: Alessandro Florenzi sarà probabilmente il sostituto di Candreva mentre dall'altra parte testa a testa tra De Sciglio e Darmian. Per il resto il 3-5-2 arretrato sembra confermato con la BBC in difesa (tra l'altro tutta diffidata), De Rossi, Giaccherini e Parolo in mediana e il tandem d'attacco Eder-Pellè. Un po' una consuetudine per Conte quella di sposare la filosofia “squadra che vince, non si cambia”, forse per cabala o più facilmente per fiducia negli interpreti più rodati. Poco adattamento forse ma in fondo anche la Spagna sembra difficile faccia variazioni sul tema.

E' improbabile, infatti, che gli spagnoli cambino granché nell'assetto base: 4-3-3 confermatissimo con Morata puntero centrale, sempre avanti nelle gerarchie ad Aduriz, Nolito e David Silva sugli esterni, centrocampo intoccabile con 'Don' Andrés Iniesta, Busquets e Fabregas (l'unico in dubbio per una botta in allenamento ma pare abbia recuperato al 100%) e difesa confermata in toto davanti a De Gea. I protagonisti ci sono e sono pronti: si aspetta l'ora X.

I giornalisti di Goal sono muniti di Samsung Galaxy S7 e Gear 360

Chiudi