News LIVE
Qualificazioni WC N & C America e Caribe

Donovan duro su McKennie: "Egoista, ha perso la fiducia dei compagni"

07:55 CEST 07/09/21
Weston McKennie Juventus 202021
La leggenda del calcio statunitense non ha preso benissimo la vicenda dell'esclusione di McKennie dalla nazionale per violazione delle norme.

"Sono solo molto deluso da Weston, incredibilmente deluso": da un lato una leggenda del calcio statunitense, dall'altro un'icona ancora all'inizio della sua carriera. Non le manda a dire Landon Donovan, eterno giocatore americano, che non ha preso benissimo la vicenda riguardante l'esclusione dalla nazionale di Weston McKennie per violazione del protocollo COVID-19.

Nella giornata di ieri, il centrocampista della Juventus ha spiegato la situazione su Instagram, dopo non essere sceso in campo nella gara di qualificazione ai Mondiali pareggiata contro il Canada.

"Purtroppo sono stato escluso dalla sfida. Chiedo scusa per il mio comportamento, spero di tornare presto in gruppo".

Il commissario tecnico statunitense, Gregg Berhalter, ha spiegato che il "presto" a cui si riferisce lo stesso McKennie, comunque, non riguarderà la gara degli USA contro l'Honduras:

"Weston tornerà in Italia e non sarà disponibile per la partita contro l'Honduras a causa di una violazione delle norme della squadra".

Sul tema è intervenuto, come accennato, anche Landon Donovan, che nelle ultime ore si è mostrato molto deluso del comportamento del centrocampista, sottolineando l'importanza della chiamata in nazionale.

"Posso capire se sei alla Juventus durante una lunga stagione, sei chiuso in casa per mesi e mesi e vuoi ricevere persone. Lo capisco. Ma questa è la settimana della tua vita, con tre partite importantissime, non solo per te stesso, ma per i tuoi compagni e per il tuo Paese, fondamentali per andare ai Mondiali: il suo livello di egoismo va oltre la mia comprensione".

Donovan, dall'alto della sua esperienza, spiega al "Futbol with Grant Wahl podcast" che certi errori possono starci, ma non questo.

"Ho fatto un sacco di errori stupidi nella mia vita, non devo dire che debba fare tutto giusto e lui è ancora giovane, ma abbastanza grande da capire che certe cose non bisogna farle. Non hai bisogno di metterti in questa situazione o, peggio, di mettere la tua squadra in questa situazione".

McKennie, secondo Donovan, adesso dovrà lavorare sodo per riconquistare la fiducia del gruppo.

"Sono incredibilmente deluso da Weston. Gli Stati Uniti avrebbero vinto con lui in campo? Non lo so, ma le possibilità di battere l'Honduras sarebbero aumentate. Deve imparare da quanto accaduto, perché è una faccenda che non potrà più accadere. Quasi irreparabile, e adesso deve lavorare molto, perché così perdi la fiducia dei tuoi compagni. I ragazzi vogliono andare ai Mondiali".