News LIVE
Serie A

McKennie escluso dagli USA: niente sfida col Canada per violazione del protocollo Covid

11:13 CEST 06/09/21
Weston McKennie Juventus 2021-22
Weston McKennie, centrocampista della Juventus, non è sceso in campo in USA-Canada a causa della violazione del protocollo Covid.

Weston McKennie ci ricasca. Il centrocampista della Juventus non è sceso in campo in occasione della sfida tra Stati Uniti e Canada (terminata 1-1) a causa della violazione del protocollo anti-Covid.

"Purtroppo sono stato escluso dalla sfida. Chiedo scusa per il mio comportamento, spero di tornare presto in gruppo"  ha scritto il calciatore bianconero in una story apparsa sul suo profilo Instagram. 

Il commissario tecnico degli Stati Uniti, Gregg Berhalter, non ha specificato il motivo alla base della sospensione del classe 1998. "Tornerà per il match di mercoledì con l’Honduras? Resta da vedere..." ha dichiarato l'allenatore, ipotizzando una nuova esclusione del centrocampista biancoro. A parlare della vicenda è stato anche il compagno di nazionale, Tayler Adams: "È una cosa che fa male, ma non credo che ci abbia influenzati troppo".

Per McKennie non si tratta della prima volta in cui viene sanzionato per violazione del protocollo anti Covid. A marzo scorso, il centrocampista statunitense era stato sorpreso a casa sua insieme ai compagni di squadra Paulo Dybala e Arthur durante una cena. Una festino in cui non erano state rispettate le norme di distanziamento, assembramenti e spostamenti vietati e coprifuoco tassativo previste. Dopo l'intervento delle forze dell'ordine, con una multa da 400 euro a testa, anche la dirigenza bianconera aveva deciso di agire e punire i calciatori con una multa e l'esclusione in occcasione del derby di ritorno contro il Torino. 

A distanza di pochi mesi, Weston McKennie ci è ricascato: altra violazione e altro stop per motivi disciplinari.