Juventus-Torino, Bernardeschi non sarà rischiato: panchina

Commenti()
L'allenatore livornese ha qualche dubbio in vista della stracittadina torinese: Bernardeschi, non in perfette condizioni, dovrebbe andare in panchina.

Juventus Netflix banner

Questo Napoli non ammette passi falsi. Lo sa bene Max Allegri che, alla vigilia del derby della Mole, ha chiamato i suoi alla massima attenzione. I bianconeri sul proprio cammino troveranno un Toro in salute, rigenerato dal cambio di guida tecnica, pronto a ben figurare tra le mura amiche.

Insomma, la Juventus vuole centrare una doppia missione: mettere un po' di pressione sulla compagine azzurra e, al tempo stesso, non rovinarsi il pranzo. Il match, per l'appunto, si disputerà alle 12:30 presso lo Stadio Olimpico Grande Torino.

L'allenatore livornese ha ancora qualche dubbio di formazione. Le buone notizie dall'infermeria arriveranno nei prossimi giorni. Matuidi si appresta a tornare in gruppo e, come emerso dalla sfida con il Tottenham, l'esperto mediano francese rappresenta per la Signora molto se non – in termini di equilibri – tutto.

Detto questo, non avendo proposto risultati interessanti nell'ultima gara di Champions League, Allegri dovrebbe accantonare il 4-2-3-1 per favorire nuovamente l'utilizzo del 4-3-3. Sistema di gioco, quest'ultimo, che offre maggiori indicazioni positive circa la solidità globale.

Alex Sandro Juventus

Mandzukic non è stato convocato a causa della febbre. Bernardeschi non dovrebbe partire dall'inizio. L'esterno carrarino, come spiegato da Allegri, ha rimediato un leggero affaticamento muscolare. E, essendo un periodo denso di impegni ravvicinati, dovrebbe vincere la prudenza.

La stessa che accompagnerà il rientro di Dybala, out da parecchio tempo per un problema alla coscia destro, pronto a mettere benzina nelle gambe per arrivare nel migliore dei modi all'appuntamento di Wembley.

Buffon, come concordato con l'allenatore, sosterrà un turno di riposo. Szczesny, quindi, conseguirà la sedicesima presenza in bianconero. Vivo il ballottaggio sulla destra tra De Sciglio e Lichtsteiner, mentre Benatia, Chiellini e Asamoah dovrebbero comporre il pacchetto arretrato. In cabina di regia a dettare i tempi ci sarà Pjanic, supportato da Khedira e – probabilmente – Sturaro. Alex Sandro e Douglas Costa ad agire alle spalle di Higuain.

Scopri gli uomini oltre la maglia: guarda il docufilm Juve First team, solo su Netflix

Prossimo articolo:
Calciomercato Milan, Piatek caldo: venerdì summit Leonardo-Preziosi
Prossimo articolo:
Classifica marcatori Serie A 2018/2019
Prossimo articolo:
Probabili Formazioni Serie A
Prossimo articolo:
Pogba, altra stilettata a Mourinho: "Ora sappiamo dove andare"
Prossimo articolo:
Barcellona a rischio esclusione dalla Coppa del Re: ha schierato un giocatore squalificato
Chiudi