Juventus, l'Under 23 stasera al debutto contro il Cuneo

Commenti()
Questa sera la neonata Juventus Under 23 di Zironelli affronterà la sua prima gara ufficiale, in Coppa Italia di serie C contro il Cuneo.

Una nuova era. La Juventus ama fare le cose in grande e, dopo essere sbarcata con successo nel calcio femminile, proverà a raggiungere traguardi prestigiosi anche con la seconda squadra. Ad Alessandria, alle 20.30, l'Under 23 questa sera farà il suo debutto contro il Cuneo nel match valido per i preliminari della Coppa Italia di serie C. Un appuntamento storico che, seppur in piena fase embrionale, servirà a Mauro Zironelli per comprendere ulteriormente le caratteristiche della rosa. Sarà proprio il 48enne tecnico veneto a plasmare i bianconeri, salto di qualità non indifferente dopo aver guidato con ottimi risultati il Mestre.

La vita, però, sa rendersi imprevedibile. Ed ecco che si passa dalla possibilità di allenare il Bari al trasferimento inaspettato sotto la Mole. Infatti, i dirigenti della Continassa non si sono lasciati scappare l'opportunità di portare a casa un profilo giovane, preparato e ambizioso, che si sarebbe dovuto trasferire in Puglia se i biancorossi non fossero falliti.

In Veneto l'etichetta di “Zirolandia” è ancora viva. Fautore del calcio organizzato, si vocifera che il neo mister zebrato stia provando con costanza la difesa a tre. Il tutto, pensando a una manovra prettamente offensiva. Si vedrà. D'altro canto gli interpreti di qualità non mancano. Il vice direttore sportivo della Juventus, Federico Cherubini, ha costruito una rosa omogenea formata da talenti in erba ma anche da giocatori di categoria.

Per questo motivo, e per entrambi si tratta di un ritorno, le chiavi della difesa sono state affidate a Raffaele Alcibiade ('90), mentre quelle del centrocampo a Simone Emmanuello ('94); rispettivamente ex Pro Vercelli e Cesena, ambedue torinesi. Innesti di spessore, ma non gli unici. Sul gong, intraprendendo le vie del mercato internazionale, la Signora s'è assicurata la punta inglese Stephy Mavididi ('98) dall'Arsenal, lo scorso anno in prestito al Charlton dove ha trovato 2 reti in 12 gare. Nikolai Baden Frederiksen (2000), anch'egli fresco di annuncio, pare invece destinato ad andare a rinforzare l'attacco della Primavera.

Il resto della rosa, ovvero il grosso, è rappresentato da molteplici giocatori – classe '98 e '99 – in uscita dalla Primavera o di rientro da esperienze temporanee. Insomma, la Juventus ha deciso saggiamente di ottimizzare il materiale già a disposizione. La base di partenza, come detto, vedrà il pacchetto arretrato costituito da tre tasselli. Ma Zironelli porterà avanti un'idea autonoma, senza imitare i dettami tattici della prima squadra.

Ora la Coppa Italia, poi l'esordio in campionato. La Juventus Under 23 è stata inserita nel girone A, ad oggi formato da 21 squadre, assieme alle piemontesi Cuneo, Pro Vercelli, Gozzano e Alessandria. E a proposito dei grigiorossi, la formazione bianconera utilizzerà il "Moccagatta" per le partite casalinghe.

Prossimo articolo:
Calciomercato gennaio, notizie e trattative: Real Madrid, mani su Militao
Prossimo articolo:
Roma, Perotti come Pastore: vola in Spagna per curare il polpaccio
Prossimo articolo:
Genoa-Milan: Favilli e Cutrone al posto di Piatek ed Higuain
Prossimo articolo:
Calciomercato, Militao al Real Madrid: 50 milioni al Porto
Prossimo articolo:
Calciomercato Roma, Mancini trattato dai giallorossi: "Per giugno, da tempo"
Chiudi