Notizie Risultati Live
Juventus

Juventus, col Milan probabile 4-3-3: Cuadrado ancora terzino

19:15 CEST 08/05/18
Juan Cuadrado Inter Juventus Serie A
Il tecnico livornese potrebbe affrontare i rossoneri con il 4-3-3: Cuadrado è la chiave tattica bianconera. Ballottaggio tra Benatia e Rugani.

All'Olimpico di Roma, in cinque giorni, la Juventus si gioca la possibilità di portare al J Museum due trofei: Coppa Italia e Serie A. Titoli che se dovessero finire nelle mani di Massimiliano Allegri, diventerebbero nove in salsa livornese. Il tutto, dato più significativo, in quattro annate. Ruolino di marcia, indubbiamente, considerevole. Ma in casa bianconera, si sa, il successo più importante è sempre il prossimo. Ecco perché, tra presente e futuro, la Signora non ammette passi falsi. A partire, appunto, dalla sfida di domani sera.

Juventus e Milan si affronteranno in Coppa Italia per la quinta volta: con la truppa torinese che s'è imposta nel 1941/1942, 1989/1990 e 2015/2016; mentre, nel 1972/1973, il sussulto è stato rossonero. Altro giro, altro esito incerto. Sulla carta, constatando il divario di punti in campionato, non dovrebbe esserci storia. Tuttavia, in gara secca può accadere di tutto. Soprattutto se l'avversario si chiama Gennaro Gattuso ed è alla ricerca della prima gioia da allenatore del Milan. Il tecnico calabrese, con mentalità e idee, ha saputo dare compattezza ed entusiasmo al gruppo. Ottenendo, meritatamente, il rinnovo fino al 2021.

L'allievo potrebbe superare il maestro? Chissà. Allegri, in occasione della sua esperienza sotto il Duomo, ha avuto modo di guidare l'uomo di Corigliano Calabro, instaurando un feeling duraturo. Insomma, c'è rispetto reciproco. Proprio come sottolineato dalle parole di entrambi in occasione dell'ultimo scontro nell'élite nostrana, vinto dalla Vecchia Signora per 3-1 tra le mura amiche.

La Juventus, specialmente negli ultimi tempi, ha sperimentato diverse situazioni tattiche. E, anche in vista dell'imminente match capitolino, Allegri potrebbe inventarsi qualcosa. Il 4-3-3, comunque, dovrebbe spuntarla. Con Cuadrado a fungere da chiave tattica. Il jolly colombiano, schierato contro Inter e Bologna nel ruolo di terzino destro, potrebbe proseguire in questa direzione. E, se così fosse, Max darebbe automaticamente spazio alle sue bocche di fuoco. Se invece dovesse giocare come ala, in panchina potrebbe finire Dybala. In tutto ciò la convinzione è una sola: il 29enne di Necocli si avvia verso una maglia da titolare, essendo inutilizzabile – diffidato e ammonito – per la gara di domenica con la Roma.

Problemi di abbondanza. Allegri potrà sfidare il Milan affidandosi pressoché alla totalità della rosa. Out solo Chiellini (infortunato e squalificato). Convocati Mandzukic, De Sciglio e Sturaro. Probabile formazione: Buffon tra i pali; Cuadrado, Benatia (o Rugani), Barzagli e Alex Sandro nel pacchetto arretrato; Khedira, Pjanic e Matuidi a centrocampo; Douglas Costa e Dybala alle spalle di Higuain.

La Juventus è la squadra che ha vinto più volte la Coppa Italia – dodici volte – con tanto di vittorie nelle ultime tre edizioni: nessuno ci era riuscito prima. Insomma, a Vinovo il verbo snobbare non va proprio di moda.