Scambio Juventus-Barcellona: Pjanic e 10 milioni per Arthur, il sì entro il 30 giugno

Getty/Goal

Arthur si avvicina alla Juventus, Miralem Pjanic al Barcellona. Nel mezzo un conguaglio in favore dei blaugrana, con cui i bianconeri si apprestano a concludere lo scambio.

Fumata bianca attesa entro il 30 giugno, termine entro cui i catalani sono chiamati a iscrivere l'operazione a bilancio per evitare di chiudere pesantemente in negativo l'esercizio economico.

Si tratterà di due operazioni formalmente slegate: la Juve dovrebbe riconoscere al Barcellona 70 milioni per il cartellino del brasiliano, mentre la cessione di Pjanic, che potrebbe concretizzarsi anche nei primi giorni di luglio, verrebbe concordata al prezzo di 60 milioni di euro. I due club sono ancora al lavoro sui 10 milioni di differenza di valutazione, dettati anche dalla più giovane età di Arthur, classe 1996, rispetto al bosniaco, classe 1990.

Dopo il ko in finale di Coppa Italia, Madama ha aumentato il pressing sul Barcellona e sul ragazzo per stringere i tempi: se prima Arthur pareva intenzionato a non lasciare la Catalogna, dopo il match con l'Athletic Bilbao gli scenari sembrano essere mutati.

Setien ha ammesso come lo 'status' mentale' del verdeoro non sembra al top per via dei rumors che lo riguardano, inoltre il club intende far cassa: cedendo Arthur monetizzerebbe e otterrebbe un profilo del calibro di Pjanic.

Juve e Barça sembrano pronte a chiudere lo scambio, la palla ora passa al brasiliano chiamato a sciogliere le ultime riserve per far andare in porto l'affare entro il 30 giugno.