Inter-Juventus, le pagelle: Higuain entra e risolve, Lautaro non basta

Commenti()
Getty
Higuain decisivo come due campionati fa. Bene anche Pjanic, Dybala e il subentrato Bentancur. Inter tenuta in piedi da Lautaro Martinez.

HIGUAIN 7.5: Entra e segna una rete da tre punti in uno scontro diretto. Banale aggiungere altro.

Con DAZN segui 3 partite della Serie A TIM a giornata IN STREAMING, LIVE E ON DEMAND

LAUTARO MARTINEZ 7.5: Al di là del rigore trasformato con estrema freddezza, sfodera un contributo superlativo. Sempre al servizio della squadra, spesso proficuo. E, considerando le 22 primavere, i margini di miglioramento certamente non mancano.

PJANIC 7.5: Non c’è nulla da fare, da quando Sarri è sbarcato alla Continassa il bosniaco è diventato tutt’altro giocatore. Pregevole in entrambe le fasi, spicca per personalità e pulizia nelle scelte. Tutti i palloni più importanti della manovra bianconera passano dai suoi piedi.

RONALDO 7: Centra la traversa, scalda i guantoni di Handanovic ed esulta – temporaneamente – per un goal annullato. Insomma, serata densa di fattori per il portoghese. Che, comunque, questa volta non riesce a trovare la via del goal. Notiziona.

Godin Cristiano Ronaldo Inter Juventus Serie A

GODIN 5.5: Soffre, e non poco, le giocate della Signora. Nell’uno contro uno ne viene a capo con mestiere, a campo aperto invece nascono i dolori. In definitiva, una prestazione insolitamente insicura. Non in perfette condizioni, esce a inizio ripresa.

DE LIGT 5: Commette un’ingenuità enorme in occasione del penalty che riporta l’Inter momentaneamente in parità. Si risolleva parzialmente con qualche buona chiusura, ma l’errore pesa.

HANDANOVIC 5: Non perfetto sul tiro di Dybala, non benissimo sul lampo di Higuain. In definitiva, serata amara.

BERNARDESCHI 5: Schierato per la seconda di fila dall’inizio, non incide. Si preoccupa maggiormente di andare in pressione sulla prima costruzione dei nerazzurri, ma con la palla tra i piedi litiga costantemente.

INTER (3-5-2) Handanovic 5.5; Godin 5.5 (54’ Bastoni 5.5), De Vrij 6.5, Skriniar 5.5; D’Ambrosio 6, Barella 6.5, Brozovic 5.5, Sensi 6 (33’ Vecino 5), Asamoah 5.5; Lautaro 7.5 (77’ Politano s.v.), Lukaku 6. Allenatore: Conte

JUVENTUS (4-3-3) Szczesny 6.5; Cuadrado 6.5, Bonucci 6.5, De Ligt 5, Alex Sandro 6.5; Khedira 6 (61’ Bentancur 7), Pjanic 7.5, Matuidi 6; Bernardeschi 5 (61’ Higuain 7.5), Dybala 7 (71’ Emre Can 6), Ronaldo 7. Allenatore: Sarri

Chiudi