Inter-Gomez, si può fare: l'Atalanta però vuole monetizzare

Alejandro Papu Gomez AtalantaGetty Images

Antonio Conte ha detto sì e Alejandro Gomez potrebbe presto diventare un elemento importante per lo scacchiere nerazzurro. L'esterno argentino, in rotta con Gasperini e di conseguenza con l'Atalanta, aveva espresso la volontà di rimanere a giocare in Italia e Inter e Milan hanno rappresentato sin da subito le sue priorità.

Come raccontato qualche settimana fa, il 'Papu' ha chiesto all'Atalanta di poter lasciare il club a costo 0, volontà che si incontrerebbe alla perfezione con quella dell'Inter, pronta a portare Gomez ad Appiano Gentile per rafforzare il reparto offensivo. Il Milan, invece, attraverso le parole di Maldini, ha fatto sapere che la società rossonera non è interessata ad assicurarsi il capitano atalantino. 

Tuttavia, gli orobici puntano a monetizzare con la cessione dell'argentino, che a febbraio compirà 33 anni. Il club bergamasco punta ad una cifra vicina ai 10 milioni, ma potrebbe accettare anche una proposta vicina agli 8, tenendo conto anche del fatto che il 30% del ricavato della cessione andrebbe a finire nelle casse del Catania, in virtù di un accordo siglato diversi anni fa.

L'Inter nicchia, pronta a portarsi a casa il 'Papu' ma soltanto in prestito o, in alternativa,  dietro il pagamento di una cifra poco più che 'simbolica' e facendo leva sulla volontà del giocatore. L'Atalanta, dal canto suo, sa che la crepa con Gasperini è difficilmente risanabile e la presenza in spogliatoio di Gomez, molto legato ai giocatori più rappresentativi del club, potrebbe alla lunga risultare un problema per gli equilibri della squadra. Per questa ragione è possibile che la 'Dea' venga incontro alle richieste del giocatore e dell'Inter.

C'è ancora un mese di tempo per trovare l'accordo economico che, se raggiunto, permetterà a tutte e tre le parti di uscire soddisfatte.