Calciomercato Napoli: gli azzurri valutano anche Neto

Commenti()
Getty
Pista datata e non prioritaria per il d.s. Giuntoli, ma il Napoli osserva la situazione relativa al portiere della Juventus Norberto Neto.

Il Napoli, senza mezze misure, dovrà prendere una decisione riguardante il futuro di Pepe Reina. Scintille tra le parti in occasione della tradizionale festa di fine stagione, avvenire ancora tutto da scrivere. E, sebbene il mondo partenopeo nutra stima e riconoscenza nei confronti del portiere spagnolo, a Castel Volturno presto potrebbe sbarcare un nuovo volto. Tanti i profili monitorati dal diesse degli azzurri, Cristano Giuntoli, in prima linea per rinforzare e contemporaneamente rinfescare il reparto.

Reina, nelle tre annate disputate sotto il Vesuvio, ha sempre profuso grande professionalità, mostrando totale attaccamento alla maglia. Ecco perché, legato al club campano fino al 2018, decidere di salutare il globo azzurro non rappresenterebbe una missione facile per il 34enne di Madrid. Insomma, si vedrà.

Intanto, però, patron Aurelio De Laurentiis ha iniziato a valutare diverse opzioni. Convince pienamente Wojciech Szczęsny ('90), di proprietà dell'Arsenal, attualmente in prestito alla Roma. Così come Bernd Leno ('92), numero uno del Bayer Leverkusen, viene apprezzato.

Norberto Neto Juventus Serie A 2016-17

Attenzione, tuttavia, agli interessi datati: Neto. Il vice Gigi Buffon, alle prese con la seconda stagione alla Juventus, potrebbe decidere di lasciare i bianconeri per cercare maggiore minutaggio altrove. In corso Galileo Ferraris, felici della crescita del brasiliano, vorrebbero proseguire all'insegna della permanenza, ma sostanzialmente la decisione finale verrà presa dal diretto interessato. Il Napoli, per il momento in maniera embrionale, avrebbe sondato la fattibilità della pista. Nessun contatto diretto tra società, possibilità di sviluppare il fronte nelle prossime settimane.

Madama, intanto, pensa al futuro. Sempre vivo l'interesse sul fronte Alex Meret, 20enne gioiellino dell'Udinese, reduce da mesi entusiasmanti alla SPAL. Qui in corso Galileo Ferraris si sono mossi da tempo, con tanto di prima offerta – attorno ai 4 milioni – formulata e respinta ad ottobre. Altro nome intrigante per la Juventus che verrà.

 

Chiudi