Notizie Risultati
Calciomercato

Calciomercato Juventus, primi contatti con la Lazio per Keita

08:15 CEST 21/05/17
Keita Balde Lazio
Non solo Schick nei pensieri della Vecchia Signora, bianconeri al lavoro anche per cercare di mettere le mani su Keita: momento della verità.

La Juventus , forte di una crescita economica rilevante, può permettersi il lusso di governare gli affari nostrani. E se l'attuale undici titolare appare difficilmente migliorabile, in corso Galileo Ferraris la concentrazione s'è spostata verso il futuro. Mattia Caldara e Rodrigo Bentancur , rispettivamente con Atalanta e Boca Juniors, sono operazioni definite. Ma, nelle prossime puntate, la linea verde potrebbe offrire nuovi spunti interessanti.

La dirigenza bianconera ha iniziato a scaldare i motori sul fronte Patrik Schick, 21enne gioiellino ceco di proprietà della Sampdoria , pronto a salutare in estate la Lanterna qualora qualcuno dovesse decidere di esercitare la clausola rescissoria da 25 milioni.

La Juventus, dopo un'attenta riflessione, avrebbe maturato l'intenzione di giocarsi le sue carte, sfidando apertamente l' Inter. La Milano nerazzurra ha apparecchiato da tempo la tavola senza però chiudere l'affare, musica per le orecchie della Vecchia Signora, la quale nei prossimi giorni incontrerà l'entourage dell'ex Sparta Praga per provare ad affondare il colpo.

Schick, ma non solo. L'a.d. bianconero, Beppe Marotta, ha da tempo messo nel mirino un altro talento appartenente alla Serie A: Keita Baldé della Lazio . Legato ai biancocelesti fino al 2018, l'attaccante della nazionale senegalese, causa mancato rinnovo contrattuale, potrebbe cambiare aria al termine del campionato.

S'è mosso il Milan, Bundesliga e Premier League hanno fatto registrare qualche sondaggio, ma – ancora una volta – sembrerebbe proprio Madama maggiormente sul pezzo. Strategia: colloqui con Roberto Calenda, agente di Keita, e prime mosse con la Lazio.

Trattare con patron Claudio Lotito non è mai semplice, motivo per cui la Juventus avrebbe deciso di attuare la politca della massima prudenza. Keita a Vinovo riscuote consensi positivi in quanto profilo versatile, ma le mosse della concorrenza vanno osservate con attenzione. La prima richiesta della Lazio, attorno ai 30 milioni, nel capoluogo piemontese viene ritenuta eccessiva. A cifre inferiori, invece, il tutto sarebbe da associare ad un'occasione nitida da sfruttare a tutti i costi.

Keita, sinora, ha sempre temporeggiato. Adesso, e non potrebbe essere altrimenti, siamo giunti al momento della verità. La Juventus c'è, lavora a fari spenti per acquisire la pole position, e conta di ottenere sviluppi positivi a stretto giro di posta. Il passaggio al 4-2-3-1 ha reso la coperta corta, motivo per cui Marotta e Paratici hanno deciso di regalare ad Allegri un ventaglio di soluzioni, caldeggiando principalmente la qualità.

Seppur a fuoco lento, i campioni d'Italia in carica si muovono e, come ormai da consuetudine, lo fanno con le idee chiare. Prima missione: ultimare il sorpasso sull'Inter e assicurarsi Schick. Seconda missione: portarsi avanti sul fronte Keita. Giorni caldi.