Calciomercato Juventus: fumata grigia per Favilli con l'Ascoli

Commenti()
Incontro tra Juventus e Ascoli: i piemontesi vorrebbero acquisire subito il cartellino del giovane centravanti azzurro, i marchigiani temporeggiano.

Ancora nulla di fatto. Nella giornata di oggi, a Milano, la Juventus ha avuto modo di provare a fare chiarezza circa il futuro di Andrea Favilli. Il 20enne centravanti pisano, passato nelle scorse settimane interamente dal Livorno all'Ascoli, rimane nei pensieri degli uomini di corso Galileo Ferraris.

La Juventus, infatti, nella stagione 2015-2016 ha avuto modo di apprezzare da vicino le qualità del bomber toscano, esponente illustre della Primavera allora allenata da Fabio Grosso.

Favilli, passando da un'ottima esperienza in terra marchigiana, sta accarezzando la possibilità di effettuare il grande salto. Mezza serie A, infatti, accoglierebbe di buon grado un prospetto destinato a fare grandi cose. Atalanta sul pezzo, così come Sampdoria e Chievo Verona hanno chiesto informazioni al suo agente.

La Juventus, tuttavia, non vuole farsi cogliere impreparata. E, proprio per evitare beffe, sta cercando un accordo con l'Ascoli per rilevare immediatamente il cartellino di Favilli. Fumata grigia, per il momento.

I marchigiani, per l'appunto, non sarebbero entrati concretamente nell'ordine delle idee di dare via un gioiellino purissimo, ritenuto imprescindibile per avviare il nuovo progetto tecnico targato Enzo Maresca.

Le parti si aggiorneranno più avanti. Senza fretta. La Juventus, osservando le mosse delle dirette concorrenti, proverà a sfruttare gli ottimi rapporti con l'Ascoli per arrivare all'intesa. Il traguardo non è poi così lontano...

Prossimo articolo:
Serie A, girone di ritorno: le partite trasmesse da DAZN
Prossimo articolo:
Calciomercato Atletico Madrid, Gelson Martins via: andrà al Monaco
Prossimo articolo:
FIFA 19, i migliori giovani per la modalità carriera
Prossimo articolo:
Juventus, quanto guadagna Cristiano Ronaldo? Quanto vale il suo patrimonio?
Prossimo articolo:
Leonardo confessa: "Piatek ha chiesto il 9, ma va conquistato. Gli abbiamo dato il 19"
Chiudi