Calciomercato Juventus: De Vrij solo a parametro zero

Commenti()
Getty Images
De Vrij a parametro zero è un pensiero vivo in casa bianconera, ma la Lazio confida di trovare una soluzione per il prolungamento di contratto.

In casa Lazio le cose in questa stagione procedono nel migliore dei modi: Supercoppa Italiana in bacheca, ottimo rendimento in campionato e buone possibilità di fare tanta strada in Europa League. Merito di Simone Inzaghi, tecnico rampante appartenente al panorama nostrano, ma anche dei giocatori biancocelesti giunti al picco massimo di crescita. Esponente illustre delle fortune capitoline: Stefan De Vrij.

Il 25enne centrale olandese, approdato a Formello nel luglio del 2014 dal Feyenoord, è diventato uno dei centrali più talentuosi in termini d'élite. Il problema, per il club di Claudio Lotito, è legato alla scadenza contrattuale targata 30 giugno 2018. E, dopo tanti chiacchiericci legati al rinnovo, le parti non hanno ancora trovato l'intesa per il prolungamento, scatenando automaticamente importanti voci di mercato.

Dal canto suo, temporeggiando, De Vrij al termine della netta vittoria sul Cagliari non s'è voluto sbilanciare: “L'unica cosa che posso dire è che ci stamo parlando. Io non posso promettere nulla perché nel calcio non si può mai dire. Speriamo di trovare un accordo”. Parole che testimoniano come il quadro generale sia ancora incerto.

Le pretendenti, a maggior ragione se la tematica dovesse diventare a costo zero, non mancano. In Italia ma anche nelle manifestazioni estere. E se il Milan al momento dà la priorità all'immediato, la Juventus sorniona monitora la situazione. I rapporti tra bianconeri e biancocelesti, come dimostrato dal mancato affare Keita, sono tutto fuorché eccezionali. Tuttavia, un potenziale parametro di questo calibro farebbe gola a chiunque.

L'articolo prosegue qui sotto

Nelle ultime puntate, dando l'assoluta priorità alla valorizzazione di Daniele Rugani, la Juventus ha valutato anche il profilo di De Vrij per sostituire Leonardo Bonucci, non imbastendo però una vera e propria trattativa con la Lazio. Insomma, l'olandese a Vinovo suscita interesse. Ma solo a determinate condizioni.

Lotito, per cercare di evitare lo spauracchio addio senza ricavare neanche un centesimo, proverà in queste settimane ad intensificare il fronte mettendo sul piatto un'estensione lavorativa pluriennale e, eventualmente, una clausola rescissoria attorno ai 30 milioni. Cifra che, per esempio, non vedrebbe più la Signora protagonista, proiettata a sfruttare una nitizia occasione anziché apparecchiare un investimento corposo. Anche perché, anticipando la concorrenza, la Juventus s'è già assicurata dall'Atalanta Mattia Caldara, chiamato a diventare un elemento significativo della retroguardia bianconera.

 

Chiudi