5 cose che ha detto Juventus-Verona: garanzia Buffon, Bentancur non gira in regia

Commenti()
Getty Images
La Juventus supera il Verona soffrendo. Bene l'esordio allo Stadium di Ramsey e il contributo di Cuadrado, ma i bianconeri continuano a subire troppo.

SI SCRIVE BUFFON, SI LEGGE GARANZIA

Dal Verona al Verona. Un anno e mezzo circa dopo l'arrivederci del maggio 2018, SuperGigi ha fatto il suo secondo esordio tra i pali della Juventus. E meglio non sarebbe potuta andare. Interventi provvidenziali, soprattutto l’ultimo su Pessina a tenere a galla il successo. Insomma, tanto importante nello spogliatoio quanto ancora sul rettangolo di gioco. Il tutto, a 41 anni. Fortemente voluto dalla dirigenza bianconera, il fuoriclasse carrarino si è messo a completa disposizione dei campioni d’Italia. Le gerarchie sono chiare e Wojciech Szczesny può dormire sonni tranquilli, ma avere un secondo portiere di tale caratura – indubbiamente – rappresenta un valore aggiunto. A maggior ragione considerando la storia tra Buffon e la Vecchia Signora.

Con DAZN segui 3 partite della Serie A TIM a giornata IN STREAMING, LIVE E ON DEMAND

Gianluigi Buffon Merih Demiral Juventus v Verona 09212019

A.A.A. EQUILIBRIO CERCASI

Al termine della gara, Maurizio Sarri è stato chiaro: non vuole vedere la sua squadra abbassarsi per difendere nei suoi ultimi 20 metri. Perché, sempre a detta dell’ex tecnico del Chelsea, è un atteggiamento pericoloso considerando le caratteristiche della squadra. Anche contro il Verona, in tal senso, non sono stati effettuati passi in avanti. Anzi, tutt’altro. Ma considerando il livello della rosa, i margini di miglioramento certamente non mancano. Detto questo, alla Continassa le esercitazioni nel breve termine si concentreranno principalmente su questo aspetto.

CUADRADO SEMPRE PIU’ SARRIANO

Dopo l’ottima prova proposta contro l’Atletico Madrid, con tanto di goal, l’esterno colombiano dimostra nuovamente di poter fare la voce grossa alla corte della nuova guida tecnica. In un primo momento si pensava che il 16 juventino dovesse preoccuparsi principalmente della fascia bassa destra. Nelle ultime due uscite, invece, Cuadrado è diventato un elemento importante del tridente offensivo. Fondamentale, infatti, il rigore procurato su Gunter. Una fiammata delle sue, una giocata decisiva. Pimpante, a dir poco.

Cuadrado Juventus Verona

BENTANCUR, PROBLEMI IN CABINA DI REGIA

Il centrocampista uruguaiano, nell’idea di calcio di Sarri, può giocare in cabina di regia. Soprattutto quando Miralem Pjanic ha bisogno di rifiatare. Tuttavia, contro la formazione scaligera la performance non è stata eccellente. Affatto. Puro compitino e, soprattutto, tanti errori. In definitiva, c’è molto da lavorare per poter ricoprire diligentemente quella zona del campo. Qualora il progetto tattico non dovesse andare a buon fine, in chiave progettuale potrebbero emergere dubbi più concreti. Ad oggi, però, Sarri sembra avere tutta l’intenzione di portare avanti un percorso tortuoso ma non proibitivo.

RAMSEY, DEBUTTO DA URLO ALLO STADIUM

Alla prima tra le mura amiche, il gallese non ha deluso. Esordio tra i titolari e subito un goal: con la deviazione di Gunter. Ad ampio raggio, però, l’ex Arsenal sembra avere tutte le qualità per diventare un giocatore imprescindibile negli schemi sarriani. Ora spazio alla tanto agognata continuità di rendimento, da trovare puntando – ovviamente – su una condizione atletica ancora da perfezionare. In fase di rientro da un infortunio antipatico, Ramsey ha subito fatto capire di essere un giocatore da purissimo contesto aulico. E, per lui, la concorrenza sarà targata principalmente Khedira. In definitiva, qualità al potere. Ingrediente fondamentale per convincere l’allenatore toscano. 

Chiudi