Talenti d'Europa: Presnel Kimpembe, l'esordiente che ha annullato Messi

Commenti()
Getty
Al suo esordio assoluto in Champions League con la maglia del PSG, il classe '95 Presnel Kimpembe ha dominato in area contro Messi e Suarez.

PS Kimpembe

Era il 17 marzo del 2015 quando un ragazzino franco-congolese di nome Presnel firmava il primo contratto da professionista con il PSG, completando un percorso iniziato dieci anni con l'ingresso nelle giovanili del club francese.

Da quel giorno non sono passati nemmeno due anni, ma oggi Presnel Kimpembe è sulla bocca di tutti per la sua fantastica prestazione contro il Barcellona nell'andata degli ottavi di finale di Champions.

Extra Time - CR7 in goal con Georgina

Privo di Thiago Silva infortunato, Emery non ci ha pensato su due volte a lanciare Kimpembe. GIà in estate il tecnico spagnolo lo aveva responsabilizzato, dicendo alla società che non c'era bisogno di cercare un sostituto di David Luiz perché c'era lui, il ragazzino.

Il suo stipendio è passato da 7.000 a 180.000 euro al mese, il suo ruolo da riserva a titolare. La sua stagione inizia con la vittoria della Supercoppa e prosegue tra una conferma e l'altra fino al rientro di Thiago Silva.

Contro il Barcellona, però, il brasiliano è stato frenato nuovamente dai problemi fisici e allora Emery si è affidato ancora una volta a Kimpembe, senza pensare più di tanto che quella con i blaugrana sarebbe stata la sua prima presenza in assoluto in Champions League.

Poco male, Kimpembe bagna il suo esordio con la personalità del campione, annullando di fatto Messi e Suarez. L'argentino, in particolare, ha concluso la sua partita da incubo senza nessun tocco in area del PSG.

"E' un sogno che si avvera, prima della partita i miei compagni mi hanno dato un sacco di consigli", ha raccontato Kimpembe che nel giro di due anni ha visto la sua carriera prendere letteralmente il volo. 

Nel 2015 non era ancora professionista, oggi è già protagonista, in Champions League e contro il Barcellona. Sinistro di piede, rapido e dal fisico possente, Kimpembe è un difensore centrale moderno che all'occorenza può giocare anche terzino.

Emery lo ha lanciato nel grande calcio e adesso se lo coccola. Con Thiago Silva a fargli da chioccia può crescere ancora e studiare da campione. Il prossimo esordio da sogno dovrà essere quello con la Nazionale.

 

Chiudi