Salernitana-Udinese 0-4: poker bianconero, i granata si salvano col brivido

Salernitana Udinese Serie A 202122Getty

L'Arechi di veste "a festa" per un appuntamento che riserverà, però, solo ansie e tensioni fino all'ultimo istante, con la radiolina accesa. La Salernitana si salva, ma perde malissimo l'ultima contro l'Udinese.

La prima occasione però è degli ospiti che con Deulofeu sfiora il vantaggio: lo spagnolo prende la mira e fa partire un destro a giro non distante dall'incrocio dei pali. Due minuti dopo, però, trova la rete: Udogie taglia il campo e serve l'ex Milan che scaglia un destro che batte Belec per lo 0-1 al 6'.

La Salernitana pressa e costruisce, alzando i giri: al 19' Verdi raccoglie un pallone al limite dell'area, prende la mira e sfiora la traversa con un tiro a giro. Manca la precisione. Verdi è senz'altro il più pericoloso dei suoi, come alla mezz'ora, quando batte un calcio di punizione vicino alla bandierina, con Padelli costretto ad allontanarla.

Al 34' Nestorovski gela di nuovo l'Arechi: Molina mette un cross dalla destra per il colpo di testa dell'attaccante bianconero che colpisce il palo, con il pallone che si insacca per lo 0-2. Nicola porta le mani ai fianchi, la panchina dell'Udinese festeggia. Clima surreale.

Al 42' arriva anche il terzo goal: Udogie si intesta un'azione personale conclusa con uno straordinario tiro a giro che batte Belec per lo 0-3: nel recupero, invece, Fazio va vicino al goal dell'1-3 centrando il palo, prima del capovolgimento di fronte e del fallo del portiere granata su Deulofeu. Calcio di rigore. Dal dischetto va Pereyra, ma Belec è bravissimo ad allungarsi e tenere in vita i suoi: fine primo tempo, 0-3.

Nella ripresa Nicola prova a cambiare qualcosa, ma ciò che non cambia è il copione di partita: anzi. Al 57' Pereyra semina il panico in area di rigore, finta, stende Belec e un difensore e insacca per lo 0-4 parziale. All'Arechi scoppia il caos: Pereyra cerca una telecamera per una dedica personale, i giocatori di casa non la prendono bene, come i tifosi. Brucia la coreografia preparata per la gara. Insomma.

La partita riprende dopo 6 minuti: nel frattempo entra anche Ribery, che sarà molto pericoloso a 10 minuti alla fine, dopo il palo di Samardzic, che per poco non si fa autogoal.

Da sottolineare l'ingresso in campo del primo 2006 della Serie A, il giovane Pafundi dell'Udinese, che con personalità per poco non va vicino al goal.

Per i granata non è serata. O meglio, non proprio: Venezia-Cagliari termina 0-0, la Salernitana si salva, nella maniera più impensabile possibile. Prendendone 4 in casa: ma l'anno prossimo sarà ancora Serie A.

IL TABELLINO E LE PAGELLE

SALERNITANA-UDINESE 0-4

Marcatori: 6' Deulofeu, 34' Nestorovski, 42' Udogie, 57' Pereyra

SALERNITANA (3-4-1-2): Belec 5; Gyomber 4 (63' Ribery 6), Radovanovic 4, Fazio 4; Mazzocchi 4, Lassana Coulibaly 4.5 (46' M. Coulibaly 5.5), Bohinen 4.5 (63' Kastanos 5), Ruggeri 5.5 (46' Zortea 5); Verdi 6 (63' Perotti 5.5); Bonazzoli 5.5, Djuric 5.5. All. Nicola

UDINESE (3-5-2): Padelli 8; Becao 6.5 (87' Benkovic sv), Nuytinck 7, Perez 6; Molina 6.5, Pereyra 6.5 (68' Pafundi 7), Walace 6, Makengo 6, Udogie 8 (68' Soppy 6); Deulofeu 7.5 (46' Samardzic 6), Nestorovski 7. All. Cioffi

Arbitro: Orsato

Ammoniti: Belec (S), Pereyra (U), Nicola (S)

Espulsi: -

Note: Al 45'+6' rigore sbagliato da Pereyra