Notizie Risultati Live
Calciomercato

Presentazione Danilo alla Juventus: "Sarri simile a Guardiola, qui al momento giusto"

14:47 CEST 13/08/19
Cancelo Danilo GFX
La Juventus presenta l'ultimo acquisto Danilo, il terzino è arrivato dal Manchester City nello scambio con Cancelo: "Mi ispiro a Dani Alves".

Altro acquisto, altra presentazione in casa Juventus dove oggi i bianconeri accolgono Danilo. Il terzino brasiliano è arrivato dal Manchester City nello scambio con Joao Cancelo.

Con DAZN segui la Serie A IN STREAMING, LIVE E ON DEMAND

Danilo peraltro ha già debuttato con la nuova maglia, subentrando nel secondo tempo della gara di International Champions Cup contro l'Atletico Madrid.

"Le prime impressioni sono ottime. Ho ricevuto un benvenuto molto caloroso e mi sono sentito bene fin da subito. Alex Sandro è stato molto importante per la mia scelta. Mi ha dato tante informazioni sulla Juve ed è bellissimo avere un amico come lui in squadra".

Il nuovo terzino bianconero poi elogia il gioco di Maurizio Sarri, già apprezzato ai tempi di Napoli e Chelsea.

"Ha uno stile molto particolare. Gli piace comandare il gioco, e Napoli e Chelsea sono state squadre difficili da affrontare. Mi piace molto il suo gioco. Credo che la linea seguita da Sarri e Guardiola sia simile per stile di gioco e richiesta".

Danilo quindi conferma i contatti con la Juventus anche in passato ma senza rimpianti.

"Sì, è vero, sono stato più volte vicino alla Juve. Ma credo che tutto capiti sempre al momento giusto. Questo lo è, sono contento di essere qui. Il Porto è stato un momento magico, poi sono andato al Real e al City. Anche se non ho giocato quanto volessi è stato utile per formarmi come giocatore e come persona".

Il brasiliano rivela di avere sentito telefonicamente anche Cristiano Ronaldo prima di firmare per la Juventus.

"Ho parlato anche con lui prima di venire qui, abbiamo scherzato un po': gli ho detto che avevo chiesto il numero 7 ma che era già occupato. L'ho sentito motivato e felice, mi ha parlato del club come una famiglia. Perché ho scelto il 13? Non c'erano molti numeri disponibili".

Nessun dubbio infine sul modello di riferimento considerando ruolo e nazionalità.

"Io, ma tutti i terzini, mi ispiro a Dani Alves per quello che ha vinto e per come affronta ogni partita. E' un professionista con grande competenza, ha un modo particolare di affrontare ogni sfida e migliorarsi".