Il Milan guarda anche in casa Bayern Monaco: occhi su Dajaku

Ultimo aggiornamento
Getty Images

E’ uno degli ultimi gioielli prodotti dal calcio tedesco e, sebbene in questa stagione non sia ancora sceso in campo in Bundesliga, può già vantare un’importante schiera di ammiratori.

Secondo quanto appreso da Goal, sulle tracce del talento del Bayern, Leon Dajaku, ci sono l’Union Berlino, il Colonia, il Nizza, ma anche il Milan.

Gli agenti dell’attaccante classe 2002 hanno già avuto contatti con i dirigenti di tutti e quattro i club, i quali sono interessati ad intavolare un discorso sulla base di un prestito con diritto di riscatto.

Dajaku, dal canto suo, punta a lasciare il Bayern poiché vorrebbe vedersi garantito un maggior minutaggio in campo.

Nelle ultime due stagioni è infatti riuscito a totalizzare solo quattro presenze in Bundesliga (due delle quali con la sua ex squadra, lo Stoccarda), mentre in questa ha totalizzato 29’ in una sfida di Coppa di Germania vinta dai bavaresi per 3-0 sul campo del Duren.

Dajaku in questa annata è sin qui stato protagonista con il Bayern II con il quale ha collezionato 14 presenze condite da 3 reti nella terza divisione del calcio tedesco, venendo schierato dal suo allenatore Holger Seitz soprattutto da esterno di sinistra.

Il ragazzo non ha preso parte all’ultimo impegno contro l’SV Mappen, proprio perché c’è da fare chiarezza sul suo futuro. Al momento non ha ancora deciso quale tra le offerte ricevute prendere in considerazione, ma dovrebbe prendere una decisione definitiva entro la fine di questa settimana.

Per lui l’Union Berlino ed il Colonia potrebbero essere le realtà all’interno delle quali integrarsi con maggiore facilità, ma il Nizza (dove ritroverebbe il suo ex compagno di squadra Flavius Daniliuc) e soprattutto il Milan rappresenterebbero due opzioni certamente più affascinanti.

Dajaku, già la scorsa estate, quando era finito nel mirino di compagni italiane e inglesi, aveva pensato ad un trasferimento (i suoi rappresentati erano anche andati in Inghilterra per trattare in prima persona) ma alla fine nulla si è concretizzato.

Il suo obiettivo è quello di lasciare il Bayern solo in prestito, visto che il suo desiderio resta quello di riuscire ad affermarsi ad alti livelli con il club campione di Germania.