Mancini spiega: "Balotelli escluso? Fa ancora cose che non deve fare"

Commenti()
Il CT dell'Italia spiega la mancata convocazione di Balotelli: "Non gioca al 100%, Belotti ha meritato. Conte-Inter? Io mai vicino alla Juventus".

A sette giorni dalla sfida contro la Grecia, valida per le qualificazioni a Euro 2020, Roberto Mancini spiega le sue scelte in conferenza stampa.

Con DAZN segui la Serie A IN STREAMING, LIVE E ON DEMAND

Il CT dell'Italia in particolare sottolinea la crescita di Belotti e difende la convocazione di Ciro Immobile.

"Belotti nel girone di ritorno ha fatto molto meglio, quindi si è meritato questa convocazione. Chi farà meglio sarà chiamato e lui adesso è qui. Immobile è sempre stato con noi e ha fatto bene, possono esserci dei periodi negativi ma era giusto che fosse qui".

A Coverciano invece non c'è Mario Balotelli che non è stato convocato da Mancini e non solo per ragioni tecniche.

"Io ho parlato con Mario, gli ho spiegato la mancata convocazione. Gli ho detto le motivazioni e lui come tutti gli altri ha tempo per rientrare, dipenderà solo da lui. Se lo merita tecnicamente verrà chiamato. Fa ancora cose che non deve fare, s'è beccato quattro giornate di squalifica. Mario ha le qualità tecniche per giocare a livelli più alti, può fare molto di più e non gioca al 100%, altrimenti segnerebbe 3-4 goal a partita. Gioca a un livello basso e per me non va bene".

Mancini dice la sua anche sull'arrivo di Conte all'Inter e sulla petizione di alcuni tifosi della Juventus per rimuovere la sua stella dallo 'Stadium'.

"La professione può portarti ovunque e se Conte ha deciso questo ci avrà pensato bene e crede sia la soluzione giusta. Non è un bel clima. Conte è stato un giocatore della Juventus importante e un allenatore della Juve importante, non credo verrà tolta la stella. Io vicino alla Juventus dopo l'Inter? No, mai".

Il CT però si augura ora che Conte non gli porti via Gabriele Oriali, suo braccio destro in Nazionale ma destinato pare a tornare all'Inter insieme al nuovo allenatore.

"Vialli al suo posto? Quella era una situazione indipendente da Oriali e spero che Luca possa avere la possibilità di essere qui. Oriali spero resti, perché s’è creato un bel feeling nel nostro gruppo e sarebbe meglio non toccare nulla”.

Chiudi