Joan Román cambia nome: ora si chiama Goku

Getty

Cambiare il proprio nome con quello dell'idolo dei cartoni animati è il sogno di molti bambini: emulare chi, per un motivo o per un altro, è considerato un eroe è motivo di orgoglio personale, anche solo a livello anagrafico.

Forse è per questo che Joan Román, esterno d'attacco spagnolo in forza al Miedz Legnica nella seconda divisione polacca, ha deciso di dare un taglio netto al passato gettandosi tutto alle spalle con un nuovo nome: 'Goku'.

I ragazzi di questa generazione sanno benissimo di chi stiamo parlando: si tratta del protagonista della fortunata serie animata 'Dragon Ball', da anni sulla cresta dell'onda non solo in Giappone dove è nata ma anche nel resto del mondo, Italia compresa.

Román ha già cambiato il suo nome su Instagram e ha spiegato le ragioni che lo hanno spinto a fare questa scelta all'apparenza 'folle', ma che nasconde una miriade di significati.

Joan Roman Goku

"Sono grato a Joan per quello che ho vissuto, per tutto quanto di positivo mi ha lasciato, ma ora sono Goku. Ho scelto questo nome perché mi sento identificato con ciò che per me rappresenta: perseveranza, empatia, crescita di fronte agli ostacoli, luce e positività. Chiedo solo rispetto, come mi stanno dimostrando tante persone. Sempre in movimento, sempre avanti".

Cresciuto nelle giovanili del Manchester City e con un passato nel Barcellona B, a 27 anni 'Goku' è finito in Polonia dove segna e si diverte: già tre goal e tre assist nelle prime cinque partite, con la speranza di tornare nel calcio che conta per diventare 'Super Saiyan'.