Infortunio Zaniolo, è rottura del crociato: dovrà operarsi

Ultimo aggiornamento

Duro colpo per Nicolò Zaniolo e per la Roma. L’infortunio riportato dal gioiello giallorosso nel corso del primo tempo della sfida di UEFA Nations League, Olanda-Italia, si è rivelato estremamente grave.

Gli esami ai quali il giocatore è stato sottoposto nella mattinata di mercoledì a Villa Stuart hanno evidenziato una rottura del legamento crociato del ginocchio sinistro.

A confermarlo è stato lo stesso Zaniolo attraverso un post pubblicato sul suo profilo Instagram.

“Per le tantissime persone che mi stanno chiedendo come sto, stamattina ho svolto le visite di rito che hanno evidenziato la rottura del legamento crociato del ginocchio sinistro! Ringrazio tutti quanti sia tifosi della Roma che no per il supporto... tornerò presto!”.

Qualche minuto più tardi anche la Roma ha confermato l’entità del problema attraverso un post pubblicato su Twitter.

“Nicolò Zaniolo è stato sottoposto a risonanza magnetica a Villa Stuart.

L’iniziale sospetto diagnostico è stato confermato: il calciatore ha riportato la lesione completa del legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro e domani verrà sottoposto a intervento chirurgico”.

I primissimi timori si sono quindi rivelati fondati. Zaniolo, come riporta 'Sky Sport', in realtà ha deciso di posticipare di qualche giorno l’intervento chirurgico, operazione che rappresenterà il primo passo di un lungo cammino che dovrebbe portare al suo ritorno in campo tra non prima di sei mesi.

Per il centrocampista della Roma e della Nazionale azzurra si chiude così, almeno dal punto di vista calcistico, un 2020 da incubo. Già lo scorso 12 gennaio, in occasione di una sfida di campionato contro la Juventus, aveva riportato una rottura le legamento crociato anteriore del ginocchio destro con associata lesione al menisco che l’aveva costretto ad un lungo stop.

Ritornato in campo lo scorso 5 luglio in occasione di un Napoli-Roma, sei giorni più tardi aveva riassaporato contro il Brescia la gioia del goal. Ora questo nuovo brutto infortunio con il quale dover fare i conti.