Duro scontro con Gomez: Sterling escluso da Inghilterra-Montenegro

Raheem Sterling non giocherà contro il Montenegro: ha avuto un durissimo confronto con Gomez il giorno dopo Liverpool-Manchester City.

La super sfida di Premier League che domenica ha visto protagoniste Liverpool e Manchester City, ha lasciato dietro di se non pochi strascichi. I Reds, vincendo, si sono portati a +9 in classifica sui Citizens, e la cosa ha evidentemente creato del nervosismo in alcuni dei protagonisti della gara di Anfield.

Segui 3 partite della Serie A TIM a giornata in diretta streaming su DAZN

Lo sa bene Raheem Sterling che sarà costretto a saltare la prossima gara di qualificazione a Euro 2020, che l’Inghilterra giocherà giovedì a Wembley contro il Montenegro, perché reo di aver tenuto un comportamento non corretto nel ritiro della Nazionale.

Secondo quanto emerso, l’ala del City, per il quale evidentemente la sfida con il Liverpool non si è chiusa con il triplice fischio finale, nella giornata di lunedì ha cercato e avuto uno scontro fisico con Joe Gomez. I due, che nei minuti finali del match di domenica avevano avuto un durissimo faccia a faccia ed erano stati divisi da Milner prima che la situazione degenerasse, hanno avuto un nuovo accesissimo confronto che ha portato il commissario tecnico Southgate a prendere la clamorosa decisione.

“Purtroppo le emozioni della sfida di domenica erano ancora vive. Uno dei nostri grandi punti di forza è quello di essere riusciti ad eliminare, all’interno del gruppo della Nazionale, la rivalità tra le varie squadre. Abbiamo deciso di non considerare Sterling per la gara con il Montenegro e secondo me si tratta di una scelta giusta”.

Sterling, dopo l’accaduto, ha pubblicato su Instagram un messaggio con il quale ha spiegato la situazione.

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Un post condiviso da Raheem Sterling x (@sterling7) in data:

“Io e Joe ci siamo detti delle cose, abbiamo capito e andiamo avanti. Siamo in uno sport nel quale le emozioni sono tante ed io sono abbastanza uomo da ammettere quando le emozioni hanno la meglio su di me.

Io e Joe siamo sappiamo che è stata una cosa di 5-10 secondi, non la facciamo più grande di quello che è.

Concentriamoci solo sulla partita di giovedì”.

Sterling non giocherà contro il Montenegro, ma resta comunque in ritiro e potrebbe tornare in campo domenica contro il Kosovo.

Chiudi