News LIVE
Fantacalcio

Infortunio Chiesa: quando torna e quante partite salta

15:26 CET 28/11/21
Federico Chiesa Juventus
Il giocatore della Juventus si è infortunato nella gara contro l'Atalanta e dovrà stare fermo diverse settimane: i tempi per il rientro.

Situazione difficile in campionato, con la Champions che si allontana. Una Juventus altalentante deve fare i conti con diversi problemi in campo e fuori da esso, ma anche con la continua questione infortuni. Nuovo k.o, probabilmente il più pesante di tutti: Federico Chiesa dovrà stare fermo per un po' di tempo.

Tra i più decisivi nella Juventus, Chiesa si era fermato nella gara contro l'Atalanta, tra l'altro persa da Madama bianconera in casa. Preoccupazione da parte dei tifosi confermata, in seguito agli esami nella domenica successiva all'1-0 dello Stadium.

L'INFORTUNIO DI CHIESA

Federico Chiesa è stato sottoposto presso il J|Medical ad accertamenti diagnostici che hanno evidenziato una lesione di basso grado del bicipite femorale della coscia sinistra.

QUANDO RIENTRA CHIESA?

La Juventus non potrà avere a disposizione il suo campione per tutto il mese di dicembre in virtù dell'infortunio muscolare rimediato contro l'Atalanta: Chiesa sarà nuovamente a disposizione di Allegri a gennaio, dopo la consueta sosta natalizia.

QUALI PARTITE SALTA CHIESA?

Fuori causa per tutto dicembre, Chiesa non giocherà le sfide contro Salernitana, Genoa, Venezia, Bologna e Cagliari relativamente alla Serie A, ma anche l'ultima sfida di Champions contro il Malmo, essenziale per strappare il primo posto al Chelsea.

CHI GIOCA AL POSTO DI CHIESA FINO A GENNAIO?

Il Campione d'Europa ha saltato pochissime gare durante l'annata 2021/2022, che tra l'altro hanno fatto rima con le sconfitte contro Verona e Napoli. Senza l'ex Fiorentina, Allegri potrebbe proporre Bernardeschi sulla destra, come del resto capitato contro l'Atalanta in seguito al suo k.o.

In stagione Chiesa ha comunque giocato anche come seconda punta e sulla corsia mancina: diverse le opzioni per Allegri in questi termini, dalla conferma di Rabiot a sinistra, all'utilizzo di Dybala, Morata o Kean in attacco. Senza dimenticare Kaio Jorge.