Chi è Marley Aké, l'ultimo giovane colpo della Juventus

Marley Ake JuventusGetty Images

A gennaio, a sorpresa la Juventus ha chiuso uno scambio di giovani col Marsiglia. In bianconero è arrivato Marley Aké, profilo di prospettiva che si è aggregato all'Under 23 di Lamberto Zauli. Per poi essere convocato per la prima volta da Pirlo in occasione della gara contro il Verona in Serie A, richiamato da Allegri per Roma-Juventus del 9 gennaio 2022 e il 18 gennaio gettato nella mischia nel finale di Juve-Samp valida per gli ottavi di Coppa Italia (in cui si è anche procurato il rigore del 4-1).

Classe 2001, Akè nella scorsa stagione ha collezionato 9 presenze in Ligue 1 col Marsiglia di Villas Boas giocando un totale di 137 minuti.

BOCCIATURA AL MONTPELLIER, RINASCITA COL MARSIGLIA

Esterno di ruolo, nonostante sia destro di piede Aké preferisce giocare come ala sinistra per accentrarsi cercando la conclusione a rete o l'assist per i compagni. Abile nello stretto, le sue qualità migliori sono il dribbling e la progressione in campo aperto. Oltre a un discreto fiuto per il goal.

Nella stagione precedente infatti Aké, che militava nella squadra B del Marsiglia in National 2 (quarta categoria francese), ha segnato per cinque partite di fila realizzando addirittura una tripletta contro l'Endoume.

Akè aveva iniziato a giocare a Montpellier, prima di essere scartato e trovare il rilancio con l'AS Béziers. Quindi il trasferimento al Marsiglia.

"Sono felice, è il risultato di molti sacrifici e lavoro. Ricordo quando vedevo le partite al Velodrome con mio padre e mio zio, non avrei mai immaginato di poter giocare lì un giorno“.

DOVE PUO' GIOCARE AKE NELLA JUVE

Poi ecco la chiamata della Juventus. Una grande occasione per un talento che non ha ancora mostrato appieno tutto il suo potenziale. Tatticamente il vestito perfetto per le caratteristiche di Aké sembra il 4-3-3, ma può fare molto bene anche in un 4-2-3-1.

Toccherà alla Juventus, insomma, trovare il modo di farlo rendere al meglio.