Chi è Fabio Miretti, il baby centrocampista con la Juventus nel DNA

Fabio Miretti JuventusGetty Images

Il calcio, come la vita, è fatto di episodi che quando avvengono vanno sfruttati al massimo. La contemporanea assenza di molti giocatori causa infortunio costringe Massimiliano Allegri ad allargare la rosa della Juventus, inserendo stabilmente in prima squadra alcuni elementi dell'Under 23 tra cui Fabio Miretti.

Il centrocampista classe 2003 ha i colori bianconeri tatuati sul cuore. Juventino come da tradizione familiare, nel 2011 viene ingaggiato proprio dalla sua squadra del cuore dopo le prime esperienze calcistiche con le maglie di Saluzzo e Cuneo. 

Miretti comincia la sua scalata nel vivaio della Juventus proponendosi come centrocampista centrale, per poi avanzare sempre di più la sua posizione. L'annata della svolta è la 2019/20, quando si mette in mostra nell'Under 17 come splendido trequartista mostrando ottime doti sia nell'ultimo passaggio che in fase realizzativa. A fine anno, infatti, ha collezionato 16 goal e 6 assist in 17 partite.

UN TALENTO CRESCIUTO IN CASA

La carriera di Miretti nelle giovanili della Juventus prosegue nel migliore dei modi. Anche nella Primavera si dimostra all'altezza della situazione, mettendo a referto 6 goal e 4 assist in 28 apparizioni nella stagione 2020/21.

Il passaggio naturale e successivo è all'Under 23, dove Miretti viene arretrato in mediana ma dove conferma la sua ottima propensione offensiva. 31 presenze tra Serie C, Youth League e Coppa con 5 goal e 4 assist. In mezzo il debutto in Champions League contro il Malmo, quando è subentrato giocando appena un minuto. Un feeling con la porta avversaria che, unito al suo percorso interamente bianconero, ha evocato in alcuni un paragone con Claudio Marchisio.

Allegri non ci pensa due volte a puntare sul nuovo talento bianconero in assenza di McKennie: starà a Miretti non tradire le aspettative. Intanto è stato proprio lui ad aprire le marcature nei quarti di finale della Youth League contro il Liverpool spalancando per la prima volta le porte dell'elite del calcio europeo alla Juventus Primavera. Non male. Mentre il debutto in Serie A, seppure per pochissimi minuti, è arrivato il 20 marzo 2022 contro la Salernitana.