Argentina, Pezzella non riconosciuto: ha dovuto mostrare un documento

Commenti()
Getty Images
German Pezzella, difensore in forza alla Fiorentina, ha dovuto mostrare un documento d'identità per poter entrare nel centro sportivo dell'Argentina.

Succede anche questo quando sei chiamato per la prima volta dalla tua selezione. German Pezzella, centrale della Fiorentina e convocato da Sampaoli con l'Argentina, non è stato riconosciuto dalla sicurezza del centro sportivo della Nazionale, a Ezeiza.

Il giocatore è stato accolto con molta diffidenza e non è stato riconosciuto da nessuno; così la sicurezza gli ha chiesto per quale motivo fosse lì. Pezzella ha detto che si doveva allenare con l'Argentina, e per tutta risposta si è sentito dire: "Con la Nazionale Under 21?".

Ma Pezzella ha ribadito di essere convocato in quella maggiore, chiamato direttamente da Sampaoli. Solo l'esposizione della sua carta d'identità ha potuto far oltrepassare i controlli a German Pezzella, che tra l'altro potrebbe partire titolare nella prossima partita contro il Perù.

Sfida decisiva per la qualificazione al Mondiale in Russia, visto che al momento l'Argentina si trova indietro nel raggruppamento sudamericano. 

 

Prossimo articolo:
Calciomercato Juventus, Cristiano Ronaldo vuole Marcelo: pressing sul brasiliano
Prossimo articolo:
DIRETTA: Napoli-Lazio LIVE - dove vederla in tv e streaming
Prossimo articolo:
Frosinone-Atalanta: formazioni ufficiali e dove vederla in tv e streaming
Prossimo articolo:
Serie A, girone di ritorno: le partite trasmesse da DAZN
Prossimo articolo:
Calendario Serie A, girone di ritorno: le partite di Sky e DAZN
Chiudi