Storico Gravenberch: è il marcatore più giovane della storia dell'Ajax

Commenti()
ProShots
Ryan Gravenberch è diventato il marcatore più giovane della storia dell'Ajax a soli 16 anni e 4 mesi, oltre ad esserne il debuttante più precoce.

L'Ajax è un club noto per la crescita dei suoi giovani talenti, su cui per diversi anni è stata costruita una squadra capace di dominare sia in Olanda che in Europa, proprio grazie ad un vivaio florido e invidiato da tutta l'Europa.

Con DAZN vedi oltre 100 match di Serie A in esclusiva e tutta la Serie B IN STREAMING, LIVE E ON DEMAND

Uno dei gioielli messi in mostra dalla scuola dei 'Lancieri' è Ryan Gravenberch, centrocampista centrale nato il 16 maggio 2002, che ha avuto modo di vivere una settimana completamente da sogno.

Domenica 23 settembre ha infatti esordito a 16 anni e 130 giorni con la prima squadra dell'Ajax, giocando qualche minuto nel finale del disastroso 3-0 subìto sul campo del PSV: poco male, visto che con questo gettone Gravenberch è diventato il debuttante più giovane della storia del club.

L'articolo prosegue qui sotto

Battuto il record di precocità che fino a quel momento era detenuto da un certo Clarence Seedorf, capace di esordire a soli 16 anni e 242 giorni contro il Groningen il 29 novembre 1992.

Ma non è finita qui: mercoledì 26 settembre, Gravenberch è diventato anche il marcatore più giovane di sempre dell'Ajax andando a segno nei 32esimi di Coppa d'Olanda contro i dilettanti del Te Werve, battuti con un sonoro 7-0. Segnali da predestinato che inducono a pensare ad una grande carriera per questo giovanissimo ragazzo.

Prossimo articolo:
Calciomercato gennaio, notizie e trattative: Sturaro-Genoa, visite mediche mercoledì
Prossimo articolo:
PSG-Strasburgo: diretta streaming gratis
Prossimo articolo:
Burton Albion-Manchester City: diretta streaming gratis
Prossimo articolo:
Calciomercato Marsiglia, c'è l'accordo con Balotelli: mercoledì le visite mediche
Prossimo articolo:
Calciomercato Milan, ecco Piatek: 35 milioni subito al Genoa
Chiudi