Rami e la fama da playboy: “Fino al mattino con le ragazze che litigavano per me”

Ultimo aggiornamento
Getty

Quella di Adil Rami è stata una carriera ricca di soddisfazioni, ma anche a tratti frenata da alcune turbolenze esterne. Il difensore transalpino, che da questa stagione veste la maglia del Boavista in Portogallo, nel corso degli anni si è costruito una fama di playboy che l’ha accompagnato per moltissimo tempo.

A confermarlo è stato lo stesso ex centrale del Milan in un’intervista rilasciata a ‘Le Figaro’.

“All’inizio della mia carriera volevo conquistare ragazze ogni settimana, giocavo con questa mia immagine da playboy. L’età e la maturità mi hanno poi fatto dire basta. Il mio è stato uno degli errori che i giovani non dovrebbero mai commettere, ma è molto difficile resistere in un mondo pieno di tentazioni”.

Per un calciatore è più facile avere accesso ad un certo tipo di ambiente.

“Quando arrivi ed hai la fama di essere un calciatore che guadagna, ti ritrovi con una dozzina di ragazze al tuo tavolo. Mi adoravano per i miei affetti ed il mio accento inglese. Mi volevano a tutte le feste alla moda, potevo andare avanti fino alle sei del mattino con ragazze che litigavano per me”.

Tra le tante conquiste di Rami, anche Pamela Anderson. La storia tra i due è stata tormentata e si è chiusa anche con accuse di violenza.

“So che cosa voleva fare accusandomi: voleva farmi a pezzi, soprattutto vista la mia collaborazione con l’associazione per la difesa delle donne maltrattate. Non ha mai sporto una denuncia. Per due anni ho sofferto, la gente ha detto bugie sul mio conto. Ho video e foto che possono smentire quanto da lei detto. Ormai però questo è il passato e non voglio più essere associato a lei”.