Barcellona-Napoli a porte chiuse? Si decide martedì

Commenti()
Zielinski Vidal - Napoli Barcelona
Getty
Martedì la decisione su Barcellona-Napoli: i blaugrana chiedono che venga aperta agli abbonati, il governo catalano invoca le porte chiuse.

Mentre in Serie A si riflette su un'eventuale sospensione del campionato, in Europa la Champions League è pronta a tornare alla ribalta con il ritorno degli ottavi di finale che vedranno le nostre tre italiane cercare il pass per i quarti.

La missione più difficile spetta al Napoli che dovrà ottenere un risultato positivo al 'Camp Nou' dopo l'1-1 dell'andata: per i partenopei potrebbe esserci un alleato a sorpresa, a giudicare dall'indiscrezione emersa nelle ultime ore.

C'è il rischio che a Barcellona si giochi a porte chiuse come avverrà al 'Mestalla' per Valencia-Atalanta e, forse, al 'Parco dei Principi' per PSG-Borussia Dortmund.

Le autorità catalane temono il rischio di contagi: è previsto infatti l'arrivo di ben 5mila tifosi azzurri provenienti dalla Campania che, recentemente, ha fatto registrare alcuni casi di positività al Coronavirus.

Ai microfoni di 'RAC 1', il segretario generale dello sport della Generalitat de Catalunya, Gerard Figueras, ha espresso il suo parere a riguardo lasciando intendere che chiudere gli spalti ai tifosi sarebbe la scelta più giusta.

"Alla luce dei criteri medici e dei protocolli di prudenza, e tenendo conto del fatto che l'Italia è un Paese a rischio, la partita dovrebbe essere giocata a porte chiuse".

Nella giornata di martedì, è previsto un summit decisivo per decidere sul da farsi tra le varie autorità: il Barça chiede che il Camp Nou venga aperto agli abbonati, il governo catalano invoca la chiusura totale dell'impianto. Staremo a vedere.

Chiudi