Notizie Risultati
Serie A

Serie A, Malagò annuncia: “A breve le seconde squadre”

12:52 CEST 02/05/18
Giovanni Malagò
Il presidente del CONI Giovanni Malagò ha affrontato anche il discorso diritti tv: "Sono preoccupato per il braccio di ferro tra Sky e Mediapro".

Importanti novità in arrivo per quanto riguarda il calcio italiano: il presidente del CONI Giovanni Malagò ha annunciato l'imminente arrivo delle seconde squadre, mostrando però più di una perplessità sul tema diritti tv.

Intervistato ai microfoni di 'Sportitalia', Malagò spiega le tempistiche: "Quanto ci vorrà per vedere le seconde squadre? Penso giorni. Lo so perché ho assistito ad un incontro tra le varie componenti in Federazione, con il commissario. Uscirà un provvedimento che le sdoganerà, un endorsement definitivo con le squadre. Non so se riusciranno a farlo partire già dal prossimo campionato o al massimo tra un anno. Però oramai il discorso è varato. Aiuterà molti ragazzi tesserati di serie A a non essere solo pagati, e a capire se tra questi ce n'è qualcuno che possa fare bene. Darà anche opportunità al campionato di Lega Pro di valorizzarsi".

Più complicato invece il tema dei diritti tv, il numero uno del CONI lancia l'allarme: "Sono preoccupato per il braccio di ferro tra Sky e Mediapro. Sulla base di quello che è successo, una certezza è venuta meno ed è inutile essere ipocriti. La certezza è che, comunque andasse e ovunque queste partite fossero state trasmesse, c’era comunque un soggetto che garantiva il pagamento. Questo elemento, che non è trascurabile, al momento è saltato. Nel frattempo, però, bisogna portare avanti dei correttivi perché non si può rischiare, visto che siamo a 75 giorni dall'inizio del campionato nuovo".

Infine un commento positivo sull'elezione del nuovo presidente di Lega Miccichè: "Il fatto che un presidente venga eletto all'unanimità la dice tutta, perché è un manager di lungo corso, una persona esperta, con capacità importanti ma è anche soprattutto un uomo di sport. Credo sia impressionante il riscontro che ha avuto, secondo me se lo merita tutto".