Notizie Risultati Live
Italia

Orsolini a DAZN: "Che emozione alla Juventus, andavano al doppio"

17:22 CET 08/11/19
Riccardo Orsolini Bologna
Riccardo Orsolini, convocato in Nazionale da Mancini, racconta a DAZN il periodo alla Juventus: "Alle visite non credevo fossero tutti lì per me".

Prima convocazione in Nazionale maggiore per Riccardo Orsolini , una delle giovani promesse del calcio italiano che sta diventato una realtà importante al Bologna .

Con DAZN segui 3 partite della Serie A TIM IN STREAMING, LIVE E ON DEMAND

Orsolini, protagonista del primo episodio di 'Piedi X Terra', nuovo format DAZN, ricorda il breve periodo alla Juventus quando i bianconeri lo avevano prelevato direttamente dall'Ascoli.

"Alle visite ero un po' agitato. Non credevo che fossero tutti lì per me. Poi quando ho fatto il ritiro con la Juve è stato ancora più emozionante perchè non sapevo come comportarmi, andavano al doppio di me. Io venivo dalla B e loro facevano la Champions League. Doversi adattare ai loro ritmi è stato faticoso".

L'esterno ascolano, alla sua seconda stagione a Bologna, non nasconde come a volte sia difficile mascherare le proprie emozioni. Come quando ti trovi a giocare in uno di quegli stadi che hai sempre sognato da bambino.

"La prima volta che sono entrato a 'San Siro' mi ha fatto un effetto parecchio strano. Ero stato solo sugli spalti per vedere qualche partita, ma quando entri in campo è come se si oscurasse tutto quello che c'è intorno a te. Magari hai paura di non essere all'altezza, di sbagliare partita. Oppure hai paura di farti male. Devi cercare di svuotare la mente il più possibile e concentrarti solo sulla partita. Se ti metti a pensare che devi giocare contro la Juve, non dormi".

Infine Orsolini racconta il suo post-partita tipo: sempre insonne, totalmente focalizzato a crescere e migliorare.

"La notte dopo non dormo mai e me la riguardo tutta, quindi  magari dico qui potevo fare meglio o qui dovevo stopparla in un altro modo".